shinystat spazio napoli calcio news L'editoriale di Alessia Bartiromo: "Stringete i denti voi che vivete di calcio azzurro"

L’editoriale di Alessia Bartiromo: “Stringete i denti voi che vivete di calcio azzurro”


editoriale_alessia_bartiromoIl tifoso napoletano medio, senza calcio è un uomo perso. Non sa cosa fare, brancola nel buio della sua umile dimora in cerca di passare quel tempo che avrebbe volentieri perso dietro le gesta di ventidue ragazzi che rincorrono un pallone, cerca di tenersi occupato concedendo più spazio magari alla famiglia, la stessa che per lunghi week end gli dice addio, in cambio di una postazione divano davanti ad un enorme schermo Hd per seguire tutti i campionati possibili ed immaginabili.

Quando poi il tifoso partenopeo senza calcio è fortunato, condivide i suoi tormenti di una domenica priva della propria squadra del cuore insieme ad una donna rigorosamente di fede azzurra ed ugualmente senza calcio, specie rara ma più che esistente.  Mal comune mezzo gaudio, insomma: la coppia orfana della serie A cerca di correre ai ripari con le gare della Nazionale che non hanno mai lo stesso fascino del club per il quale si tifa da decenni ormai o, in ultima ipotesi, rifacendosi gli occhi con il pur sempre affascinante calcio estero o con una replica di qualche big match di repertorio. Proprio senza calcio insomma, non si rimane mai.

Questa settimana infatti, causa impegni delle Nazionali, sarà proprio una di quelle in cui non ci sarà il nostro campionato che, in procinto di giocare la terza giornata, stava finalmente entrando nel vivo. Lo farà a breve, quando gli impegni diventeranno sempre più fitti complici i turni infrasettimanali, l’inizio della fase a gironi della Champions League e poco più in là anche di quella più importante della Coppa Italia. Insomma, tra qualche mese il tifoso di calcio medio dovrà affrontare un’indigestione del pallone che quasi non immagina ma che lo renderà la persona più felice di questa terra. I tifosi del Napoli che vivono di questo sport e della propria squadra infatti, sono già da tempo proiettati all’esordio al “San Paolo” in Champions il 18 settembre contro il Borussia Dortmund ed alla gara contro il Milan del 22. Poco importa se così volano le settimane o persino i mesi: ci sono tante emozioni da vivere ed il ritmo delle vite viene scandito con quello delle partite da disputare.

Stringete, anzi, stringiamo i denti noi che viviamo di calcio. Guardiamo con occhio critico ed attento la Nazionale e ricarichiamo le pile in attesa del ritorno del Napoli, chiamato in cattedra durante questo mese di settembre. Ottobre è ancora lontano ma si spera di arrivarci da capolista in serie A e perché no, anche con sei freschi punti nel girone F di Champions League.

RIPRODUZIONE RISERVATA