shinystat spazio napoli calcio news El Pipita è sorridente e pronto al primo gol, già deciso il terzetto che agirà alle sue spalle

El Pipita è sorridente e pronto al primo gol, già deciso il terzetto che agirà alle sue spalle


higuain_1018273Libero1

Higuain gioca. Era già chiaro a metà settimana, l’ennesima conferma arriva nel giorno della rifinitura, quello dell’immediata vigilia del match. Benitez ha sciolto i residui dubbi con una battuta sull’unica preoccupazione in questo momento dell’argentino legata alla difficoltà di tagliarsi la barba per il cerotto che gli copre la ferita suturata al mento. L’argentino è disponibile, pronto: gioca dal primo minuto contro il Chievo e cerca il primo gol in campionato. Abbondantemente archiviato l’incidente rimediato lunedì a Capri, in barca. Il Pipita si è allenato tutta la settimana, sta bene, sarà in campo nell’anticipo del Bentegodi: il suo obiettivo è segnare la prima rete ufficiale con la maglia del Napoli. Gonzalo a caccia di gol su un campo tabù negli ultimi tre anni per il Napoli, tre sconfitte su tre.

Gonzalo, punta avanzata, a supporto Hamsik (centrale), Pandev (a destra) e Callejòn (a sinistra), lo stesso schieramento offensivo anti-Bologna. Ma l’argentino segna e fa segnare, un attaccante che non vive solo per il gol ma è molto abile ad aprire varchi per gli inserimenti dei compagni. Lavora di sponda, lotta di testa, partecipa in maniera attiva alla manovra e ai movimenti di squadra e degli attaccanti. Una punta ideale per Benitez e per i suoi movimenti offensivi nel 4-2-3-1, attaccante indicato dal tecnico spagnolo ai primissimi posti nelle sue preferenze estive.

Higuain acclamatissimo all’aeroporto di Capodichino alla partenza, l’argentino ha firmato autografi ed è apparso molto sorridente. Un cerotto gli copre la ferita, nulla di più. In campo contro il Chievo, poi potrà allenarsi dieci giorni con gli azzurri a Castel Volturno perchè non potrà rispondere per squalifica alla convocazione dell’Argentina per il match di qualificazione ai Mondiali contro il Paraguay del 10 settembre. Dieci giorni che potranno servirgli anche per un lavoro atletico mirato e per arrivare poi al massimo della condizione per l’esordio in Champions League del 18 settembre contro il Borussia Dortmund al San Paolo.

Contro il Bologna si scatenò Hamsik con una doppietta e segnò Callejon, tra i grandi protagonisti della serata dell’esordio al san Paolo. A Verona è atteso il primo squillo di Higuain, la prima rete ufficiale dopo quella nell’amichevole contro il Benfica. Il Pipita contro il tabù Chievo Verona, Benitez scommette sull’argentino.

FONTE: Il Mattino