shinystat spazio napoli calcio news Le pulci chiudono il mercato...

Le pulci chiudono il mercato…


Aprire il mercato, stamattina è stata dura. Ieri sera si è fatto tardi tra un post-partita e un altro, tra goal di neo acquisti e  flop di altri. Che pure è importante seguire e sapere che fine fa chi passa da qui. Ma le pulci continuano a inseguirsi, seppur con molta lentezza e pigrizia. Sono pronte per l’ultima settimana di mercato, pronte a chiudere per poi riaprire sotto i tendoni riscaldati di gennaio. E allora andiamo a vedere chi stamattina è tornato al mercato soddisfatto, chi pronto ad “apparare” la campagna acquisti e chi, invece, desolato cerca di piazzare i pacchi rifilati, prima che facciano altri danni. Insomma, un po’ come quando regali un capo d’abbigliamento e hai solo un tot di tempo per cambiarlo.

Ecco, pare che all’apertura si sia presentato quasi all’alba il Parma con Cassano in bella vista chiedendo a chi gliel’ha venduto perché non ha segnato contro il Chievo. Chi gliel’ha venduto ha fatto spallucce come per dire: “E se risolveva le partite, te lo davamo a te?”. In fila, subito dopo, si è visto OcchiDiGhiaccio, un po’ spaesato, lasciato lì da OcchioVispoMarotta: Llorente, mai pago del suo nome, ha cominciato a biascicare qualche parolina tipo “panchina, io, sedere, comodo”. Il primo a essere entrato, però, con il pacco in mano, probabilmente arrivato già con destinazione diversa, diciamo che ha fatto uno scalo breve a Milano, è stato Belfodil. Mazzarri ha cacciato la pulce dall’orecchio che da mesi lo angosciava, già da quando era esposto allo stand del Napoli, è rinsavito e ha cacciato via l’attaccante, senza possibilità di riscatto. Ultimo della fila, invece, con grande sorpresa di tutti, un neo-allenatore che non ha avuto il tempo neanche di collettivizzare il multivitaminico. Lucarelli, esonerato da un degno allievo di Zamparini. Allievo che supera il maestro, visto che nel frattempo a Palermo resiste aggrappato con unghie e con i denti Gattuso, nonostante una sconfitta in coppa e un pareggio in campionato. È evidente che il Presidente rosanero sta invecchiando, ma confidiamo in lui. Sappiamo tutti che qui, al mercato delle pulci, per gli allenatori, c’è uno stand sempre aperto.