shinystat spazio napoli calcio news Giorni decisivi per Fernandez: Benitez dovrà decidere il suo futuro

Giorni decisivi per Fernandez: Benitez dovrà decidere il suo futuro


Festejo de Federico Fernandez de Argentina 2-1.Argentina vs Paraguay.Partido amistoso.25 de mayo de 2011.Estadio Centenario de Resistencia, Chaco.Foto: Jose Ruiz / Photogamma.Un’estate con la valigia quella di Federico Fernandez. Bagagli ancora da disfare perchè l’argentino non sa se resterà a Napoli o andrà altrove, magari al Getafe in Spagna visto che da quelle parti si è ben comportato nella seconda parte della passata stagione. Intanto, però, è stato bloccato sull’uscio mentre stava per partire. Il Napoli non ha chiuso l’operazione Astori in tempi brevi, come lasciava presagire la telefonata De Laurentiis-Cellino di qualche giorno fa, ed allora Fernandez resta a disposizione di Benitez. “Non credo che la cifra chiesta dal Cagliari rispecchi il valore di Astori. Non c’è tutta questa differenza tra lui ed i difensori già in rosa nel Napoli – afferma Beppe Bruscolotti, che ha sempre avuto parole d’elogio per Fernandez –. Per me, bisogna credere in questo ragazzo perché sui palloni alti è molto valido ed ha una fisicità importante. Può tornare utile”. 

Segnale Non a caso, forse, Benitez ha utilizzato domenica Fernandez in partitella al fianco di Albiol. Potrebbe essere un segnale in prospettiva Bologna anche perché il Flaco sta facendo vedere di essere in buone condizioni. Nel test amichevole dell’Argentina contro l’Italia ha dimostrato, ancora una volta, come nella linea a quattro riesca ad esprimersi al meglio. Inoltre, la fiducia che sente da parte del CT Sabella lo porta a rischiare alcune giocate che evidenziano pure discrete doti tecniche, che non saranno certamente passate inosservate agli occhi di Benitez. Del resto, sono quelle che avevano convinto Bigon a portarlo in azzurro due stagioni fa, dopo averlo tenuto per sei mesi parcheggiato all’Estudiantes. Purtroppo, però, a Napoli il vero Fernandez si è visto solo ad intermittenza.

Prospettive Con Mazzarri non è mai realmente scoppiata la scintilla, complice anche il fatto che Fernandez giocava con il contagocce e spesso nel ruolo, per lui inusuale, di marcatore puro: “Certo, se non si ha fiducia da parte dell’allenatore è difficile esprimersi al meglio – continua Bruscolotti – Quindi, bisogna trattenere l’argentino solo se Benitez è realmente convinto”. Anche perché, per non perdere la Seleccion nell’anno che conduce al Mondiale, Fernandez vorrebbe giocare con continuità. Il tecnico spagnolo non lo ha bocciato, anzi. Però, vorrebbe un altro mancino da alternare con Britos e non può garantire il posto a nessuno. Ecco perché la valigia di Fernandez è ancora aperta. Aspettando una destinazione o la conferma definitiva.

Fonte: La Gazzetta dello Sport