shinystat spazio napoli calcio news Nando De Napoli: "Behrami - Mascherano sarebbe la coppia più forte del campionato"

Nando De Napoli: “Behrami – Mascherano sarebbe la coppia più forte del campionato”


mascherano_internalIntorno a lui non c’è mai stato scetticismo. Colpo a sorpresa del mercato di un anno fa, Valòn Behrami si è preso il Napoli e non l’ha più mollato. Nel giochino estivo delle preferenze non s’è fatto mai preferire, relegando altri compagni di squadra al ruolo di eventuali panchinari. Caso mai ce ne fosse stato bisogno, l’amichevole con il Brasile l’ha nuovamente e prepotentemente catapultato sotto i riflettori: migliore in campo contro i verdeoro, oggi l’azzurro ha conquistato tutti confermandosi elemento inamovibile del centrocampo di Benitez. Negli anni d’oro di Maradona, nel ruolo di Behrami giocava Rambo De Napoli che con Bagni formava una diga di centrocampo insuperabile. “Valòn si è espresso su alti livelli già lo scorso anno, alla sua prima esperienza nel Napoli. Ha ricominciato da dove aveva finito, anzi si sta migliorando. Vuol dire che è maturato ed è pronto a prendere per mano il centrocampo che Benitez ha in mente di costruire. A me piace perché è un lottatore, combatte su ogni pallone e non molla mai: del resto il suo ruolo gli impone di giocare in una certa maniera e lui è un perfetto interprete”.

De Napoli, come immagina una coppia centrale Behrami – Mascherano ?
“Lo vedo un tandem perfetto, il migliore del campionato. L’argentino è di spessore mondiale, sarebbe un colpo fantastico”.

È un mercato ancora incompleto quello del Napoli?
“Si, ci vuole una panchina lunga e forte, un innesto a centrocampo e un bel rinforzo in difesa perché la Juventus è ancora un gradino avanti. Il presidente De Laurentiis sta operando alla grande, le casse sono ancora piene e si può investire. Ho fiducia in lui, arriveranno altri campioni”.

Urge un top player maggiormente a centrocampo o in difesa?
“In entrambi i settori. Uno che detti il gioco e uno che sappia comandare le operazioni in difesa, Astori ad esempio. Veloce, italiano, nazionale, affidabile: da prendere subito, senza perdere tempo in trattative”.

Oggi è Hamsik il leader della squadra?
“Senza dubbio, una pedina eccezionale, uno come lui avrebbe potuto giocare anche nel nostro Napoli al fianco di Diego. Adesso che ha rinnovato il contratto, è destinato a diventare in futuro il capitano. In fase offensiva i suoi inserimenti mi fanno impazzire, in zona gol è devastante. Sento dire che potrebbe arretrare a centrocampo, non sono d’accordo: è normale provare un campione del suo calibro in varie posizioni del campo ma non snaturiamo il suo gioco. Hamsik è fenomenale quando si esprime nelle sue zone più congeniali”.

I tifosi vogliono lo scudetto, è troppo?
“Molto dipenderà da Higuain, gli argentini si ambientano presto e lui con il passar del tempo potrebbe far non rimpiangere Cavani. Con un paio di ulteriori innesti si può anche sognare”.

Fonte: Il Mattino