shinystat spazio napoli calcio news RILEGGI LIVE - Albiol & Reina in coro: "Convintissimi di aver scelto Napoli. Benitez? Un vincente da sempre"

RILEGGI LIVE – Albiol & Reina in coro: “Convintissimi di aver scelto Napoli. Benitez? Un vincente da sempre”


CV

Si chiude poco prima delle 18:20 la conferenza di Reina, dopo quella di Albiol.

BUFFON – “Penso che non solo ora, ma Buffon negli ultimi 15 anni è stato un riferimento per tutti i portieri. Quando giocherò contro di lui, però, lo farò per vincere e per il Napoli”.

RITI SCARAMANTICI – “Credo che nel calcio la fortuna conti poco, ciò che conta è sempre il lavoro. I risultati vengono dal lavoro, non dai riti scaramantici”.

NAPOLI COME LIVERPOOL – “Il Napoli di oggi è come il Liverpool del 2005, squadre molto forti in casa ma che possono ancora crescere e migliorare. Lo spogliatoio è ottimo, e c’è grande qualità”.

LO SCUDETTO – “Ci troviamo in un processo di crescita che spero culmini con il ritorno di un Napoli stile anni ’80. Comunque, al momento, non pensiamo ad obiettivi particolari, solo fare bene di partita in partita”.

LE PRESSIONI DI NAPOLI – “Vengo dalla Spagna del sud e posso assicurarvi che è la stessa cosa, a Liverpool era diversa. Per ora il contatto con la città è stato ottimo, quando la pressione serve per vincere va tutto bene ma l’importante è che non sia straripante”.

IL RAPPORTO CON BENITEZ – “I risultati danno manforte alla carriera di Benitez, ha sempre fatto bene dovunque è andato e spero ci riesca anche a Napoli. La squadra è da costruire passo dopo passo, miglioreremo sempre di più non appena capiremo cosa vuole Benitez”.

L’IMPATTO CON LA CITTA’ E LA LINGUA – “La città è meravigliosa, la gente è fantastica: forse è meglio prima viverci e poi imparare la lingua. Cercheremo noi tutti spagnoli di imparare l’italiano il prima possibile, anche per fare diventare il Napoli ancor più grande di quello che è”.

UN PARERE SU SKRTEL – “Non so bene cosa stia cercando il Napoli sul mercato, quello che posso dire è che Skrtel è un ottimo calciatore, ma ha un contratto con il Liverpool. E’ un difensore di grandi qualità, ma al momento siamo nel campo delle ipotesi”.

PREPARAZIONE PREOCCUPANTE – “Ritengo che di crescita si potrà parlare solo quando incontreremo il Bologna, adesso siamo solo in precampionato: il vero Napoli si vedrà il 25 agosto”.

LA TRADIZIONE DEI PORTIERI AZZURRI – “Rispetto tutti i portieri che mi hanno preceduto, io come detto prima cercherò di essere d’aiuto per far crescere il Napoli e per poter ottenere, alla fine, grandi risultati”.

L’IMPATTO CON NAPOLI E IL SUO RAPPORTO CON RAFAEL – “La mia esperienza verso il San Paolo è stata meravigliosa, i tifosi erano tantissimi. Io cercherò di rendere il Napoli ancora più forte. Rafael? Penso sia un portiere giovane, che ha fatto molto bene in Brasile e con lui mi rapporterò senz’altro per fare cose belle insieme, così come ben mi intendo con Colombo”.

L’IMPATTO CON LO SPOGLIATOIO E CON BENITEZ – “Innanzitutto grazie a tutti per essere qui, sono stato molto contento di rincontrare Benitez ed anche lui, un po’ come tutti, è andato in crescendo nel corso degli anni”.

Entra anche Pepe Reina, pronto a pronunciare le prima parole da azzurro!

17:55 – Si chiude dopo 25 minuti la conferenza di presentazione di Raul Albiol. Adesso siamo in attesa di Reina…

DIFFERENZE TRA MOU E BENITEZ – “Naturalmente ogni allenatore è diverso, ma quello che posso dire è che entrambi vivono per il calcio, curano molto i particolari, sono tra i migliori degli ultimi 10 anni. Spero che Benitez possa avere il sucesso che merita”.

I COMPAGNI DI REPARTO – “Penso abbiamo una grande difesa, così come un grande attacco. Ci sarà bisogno dell’aiuto di tutti, il mister ha bisogno di tante opzioni per poter scegliere ma la squadra è già abbastanza forti a prescindere da eventuali altri investimenti”.

AMBIENTAMENTO COI COMPAGNI – “Io sono contento di come mi hanno accolto i compagni, lo spogliatoio è fantastico. Spero di poter imparare al più presto l’italiano per poter comunicare al meglio, ma mi trovo già alla grande”.

DIVERSITA’ DAI METODI SPAGNOLI – “Da piccolo sono sempre stato interessanto alla scuola italiana, quindi non è una cosa completamente nuova. Certo, ci sarà bisogno di adattarsi, ma con l’aiuto dei compagni spero di riuscirci al meglio ottenendo grandi risultati”.

LA NAZIONALE – “Con Rafa ho parlato solo dopo, io sono andato via dal Real sentendo l’interesse del Napoli da parte un po’ di tutti. Sono stato contento di aver scelto questa esperienza che mi aiuterà a crescere, magari anche in Nazionale, ma al momento penso solo al Napoli”.

LA RINCORSA ALLA JUVE – “Penso che l’anno scorso il Napoli abbia fatto un gran campionato, adesso cominciamo una nuova stagione, con un nuovo allenatore e nuovi giocatori. L’importante è mettere insieme più punti possibili di partita in partita per stare sempre nella parte alta della classifica. E’ molto importante conoscersi, sia per memorizzare i movimenti offensivi che difensivi”.

LE CARENZE DIFENSIVE – “E’ chiaro che ci troviamo ancora in fase di preparazione, è un momento in cui si cerca di acquisire i ritmi e assemblare i meccanismi nel migliore dei modi. Siamo in parecchi ad essere nuovi, ma cercheremo di darci una mano tutti insieme. L’importante è arrivare alla prima giornata forti, fisicamente bene e con la testa sulle spalle per poter affrontare un ottimo campionato. Lavoreremo per correggere gli errori delle ultime partite”.

QUANTO HA CONDIZIONATO HIGUAIN – “Come ho già detto questa è una città che vive il calcio in maniera fantastica, spero di difendere la maglia con grande passione. Gonzalo è convintissimo della bontà del progetto, spero che tutti insieme riusciremo a portarlo avanti nel migliore dei modi”.

GLI ATTACCANTI ITALIANI – “Nel campionato italiano ci sono ottimi attaccanti in tutte le squadre e tutti dello stesso valore. Anche noi abbiamo grandi attaccanti, ci concentreremo anzitutto su di noi”.

IL CAMPIONATO ITALIANO – “Spero sia un bel campionato, ci sono tante squadre importanti e forti, dalla Juve alla Fiorentina passando per le milanesi. In questo Napoli siamo tanti nuovi, bisognerà crescere insieme di partita in partita”.

IL RUOLO – “E’ chiaro che io sono disponibile a giocare dove vuole il mister, tuttavia il mio ruolo preferito è quello di difensore centrale, ma mi adatto bene anche come centrocampista difensivo”.

PERCHE’ IL NAPOLI E QUANTO HA CONTATO BENITEZ – “Ho lasciato il Real Madrid nel momento in cui mi sono accorto dell’interesse del Napoli. Benitez ha attuato molta pressione affinchè io venissi qui: Napoli nel calcio è molto conosciuta anche grazie a Maradona, il calore dei tifosi è unico per poter lavorare alla grande”.

Arriva solo Albiol insieme al Direttore Marketing Nicola Lombardo: il difensore spagnolo mostra la maglia azzurra numero 33.

17:30 – Sono pronti ad entrare nella sala stampa Pepe Reina e Raul Albiol, accompagnati dal Capo Addetto Stampa Guido Baldari e dalla traduttrice.

17:00 – Un caloroso buon pomeriggio a tutti i lettori di SpazioNapoli.it e benvenuti alla diretta testuale della conferenza stampa di presentazione di Pepe Reina e Raul Albiol, che alle 17:30 parleranno per la prima volta come nuovi giocatori del Napoli. La sala stampa del centro sportivo di Castel Volturno è quasi gremita, siamo in attesa.

Da Castel Volturno, gli inviati Antonio De Filippo e Christian Sorrentino