shinystat spazio napoli calcio news SpazioCampania – Il punto sulle principali squadre di calcio campane

SpazioCampania – Il punto sulle principali squadre di calcio campane


spazio campaniaSpazio Campania / Non va in vacanza l’appuntamento settimanale che vede come protagoniste le vicende delle principali antagoniste del Napoli in Campania, ovvero Juve Stabia, Avellino Benevento e Salernitana, le quattro regine in attesa di salire sul trono della massima serie per ristabilire un derby regionale assente dagli annali calcistici da troppi anni ormai.

Partiamo, come di consueto, con le notizie relative alla Juve Stabia, che ha appena concluso l’acquisto di Vitale dal Napoli, il quale non ha desistito nel ribadire alcuni concetti che riportano ad una eventuale mancanza da parte del dg Bigon, reo, secondo l’ex terzino azzurro, di non aver adeguatamente supportato le chances del ragazzo, che, di conseguenza, è scivolato nelle ultime posizioni della classifica di gradimento del tecnico Benitez. Il sacrificio della società di Castellammare è stato sostanzioso, prestito con diritto di riscatto della metà, ciò vuol dire che i gialloblù credono nelle sue prestazioni, puntando anche sul fatto che Vitale è nato a Castellammare e punta forte sul fattore di appartenenza per rilanciare la sua carriera, che dopo l’esperienza di Terni sembrava dovesse ripartire proprio da una conferma in maglia azzurra. La Juve Stabia la scorsa settimana ha anche concluso l’ingaggio di Abou Diop dal Torino, attaccante che conferma la volontà di cedere uno di quelli presenti in rosa. Il più accreditato alla partenza sembra essere Bruno, vicino all’Ascoli nei giorni scorsi, mentre si è parlato anche di un possibile scambio Freddi-Figliomeni con il Brescia. Emblematiche le parole del tecnico Braglia durante un intervista di ieri dopo la gara persa proprio la Ternana dell’ex Vitale per 2-1: “Si tratta di una gara d’agosto, giocata dopo il duro lavoro che stiamo svolgendo nel ritiro di Cascia, il campionato sarà tutta un’altra storia, ma in ogni caso sono soddisfatto della prestazione odierna. Questa era la prima partita di Diop con noi e devo dire che si è mosso bene. Anche perché nel primo tempo era praticamente solo lì davanti ed ha cercato di tenere alta la squadra. Sowe invece, ha bisogno ancora di un altro po’ di tempo per esprimere al meglio alcuni movimenti che gli ho richiesto. Il mercato? Tutti siamo consapevoli che il nostro mercato sarebbe terminato ad agosto, e solo allora si potranno fare delle valutazioni. Già in molti avranno strabuzzato gli occhi con gli ultimi acquisti. E’ normale che ci manchi ancora qualcosa, ma la società è vigile e sa bene cosa fare per portarci i giusti calciatori che diano una grossa mano a questa squadra“.

In casa biancoverde (Avellinosi era parlato di un clamoroso ritorno di Mascara, che ha rescisso il contratto con l’Al Nasr di Dubai. Ecco la replica dell’ex attaccante di Catania e Napoli, che ha risposto alle possibile voci di un passaggio in Irpinia o a Trapani, altra neopromossa: “Non lo so. Sono entrambe belle piazze. Ad Avellino ho giocato e mi sono trovato bene, conservo un bel ricordo. Il Trapani? Buona squadra, vediamo che succede. Ma fin adesso non ho avuto contatti“. Nel frattempo due ex pilastri degli irpini sembrano finiti ai margini della squadra, cosa che ha fatto muovere la dirigenza, mettendoli sul mercato. Si tratta di Biancolino e Millesi, per i quali, fino ad oggi, mancano offerte concrete che possano far pensare ad una soluzione rapida. In chiave acquisti, sondaggio per il primavera della Roma Verre, che completerebbe il centrocampo, essendo una valida pedina di ricambio in prospettiva di un campionato ambizioso come quello della cadetteria.

A Benevento (nella foto in alto le nuove maglie per la stagione 2013-14), dopo uno scoppiettante inizio nella gara di Tim Cup, che ha visto la squadra delle Streghe battere in scioltezza il Pontedera (4-0, doppietta di Evacuo) si attende una risposta da Di Roberto del Cittadella, restio nello scendere di categoria. Una contropartita ambita dai veneti (Bonaiuto?) renderebbe più semplici le operazioni per il passaggio in maglia giallorossa dell’ala del Cittadella, ma allo stesso tempo la società pare non volersi privare delle prestazioni del classe ’92 nativo di Giugliano. Nota a dir poco clamorosa è stata la rinuncia a ben 21 elementi delle squadre giovanili, svincolati e, quindi, liberi di accordarsi con altre società. Tra i nomi di spicco, quello del giovane Aracri, da tutti indicato come un giovane di prospettiva. Riportiamo le dichiarazioni della punta Campagnacci al portale Beneventocalcio.it dopo l’ottimo inizio stagione dei giallorossi: “Siamo partiti col piede giusto, in campo abbiamo espresso ciò che si era visto in ritiro. Abbiamo saputo gestire il risultato. Il gol? Era un anno che non lo facevo e per un attaccante, quando va in rete, ci sono sempre le emozioni. Anche se si tratta di Coppa Italia. L’intesa con Evacuo? Appena sono arrivato a Benevento ho detto che Felice è una conferma, ogni anno supera la doppia cifra. Per un attaccante come me, viste le caratteristiche, è l’ideale. La mia posizione in campo? preferisco giocare a sinistra, ma il mister Carboni mi voleva a destra, sono a sua disposizione. Oggi è andata così, sono contento”.

La Salernitana si è vista respingere la richiesta fatta al consiglio direttivo della Lega Pro per giocare nel girone settentrionale il prossimo campionato. Giocherà quindi, come stabilito, nel girone sud, lasciando scontento il presidente Lotito. Nel frattempo è stato ceduto al Messina il difensore classe ’93 Silvestri, mentre per la dirigenza si è pensato all’ingaggio dell’ex David Giubilato per ricoprire la carica di direttore sportivo. Per completare la rosa si era pensato all’ingaggio di Camillucci, centrocampista scuola Empoli, ma l’operazione sembra essere ancora in fase embrionale. Buona la prima uscita stagionale, battuto il Teramo per 3-0 in Coppa Italia, reti al 5’ st. e 30’ st.  di Petrella, nel mezzo il gol di Bernardo al 22’ st.