shinystat spazio napoli calcio news Porto - Napoli, le pagelle degli azzurri: Pandev la luce, Radosevic che sorpresa. Callejòn e Mertens da rivedere, Higuain non al top

Porto – Napoli, le pagelle degli azzurri: Pandev la luce, Radosevic che sorpresa. Callejòn e Mertens da rivedere, Higuain non al top


allenamento_napoli_castel_volturno_spazionapoli_foto (106)_radosevicRAFAEL 6 – Incolpevole su ogni gol, di più non può fare nè viene chiamato spesso in causa dagli attacchi del Porto.

ZUNIGA 6 – Può fare molto di più il colombiano, ma è troppo preoccupato dalle scorribande degli esterni avversari. Quando può sale nella metà campo del Porto, mettendo in difficoltà la retroguardia lusitana con la sua mobilità.

FERNANDEZ 5.5 – Se ci fossimo limitati al primo tempo, la sua valutazione sfiorerebbe il 7. Impeccabile nelle chiusure sulle avanzate avversarie, nella ripresa perde clamorosamente lucidità, macchiandosi del secondo gol con un’autorete e del primo, insieme a tutta la difesa.

GAMBERINI 5.5 – Si fa infilare in occasione del primo gol di Ghilas, quando, complice anche tutta la retroguardia, non sale per mettere in fuorigioco l’attaccante del Porto.

DOSSENA 5 – Pesa l’errore finale sulla valutazione, ma in generale spinge poco sulla sua corsia di appartenenza, soffrendo sempre il suo diretto avversario: sicuri che in questo Napoli Dossena ci possa stare?

RADOSEVIC 7 – Sarà anche impreciso in fase di impostazione, ma non è quello che gli si chiede. Nel primo tempo spezza ogni velleità di manovra dei lusitani, è una sorpresa in mezzo al campo e probabilmente Benitez, se non se ne fosse già accorto, sta rivalutando la sua presenza in rosa: con lui e Behrami il centrocampo potrebbe avere due dighe fenomenali.

DZEMAILI 6.5 – Molto positivo lo svizzero, bravo nel primo tempo a costruire e dare velocità alla manovra. Cala alla distanza come tutta la squadra.

CALLEJON 5 – Impatto inconsistente in questi due giorni: ieri contro l’Arsenal, oggi contro il Porto è un giocatore completamente avulso dalla manovra offensiva.

PANDEV 7 – Mantiene accesa la luce fino alla sua uscita dal campo, è il migliore di questo primo scorcio di precampionato: sempre a segno Goran, ma non sono solo i gol ad esaltarlo. Partecipa alla manovra in maniera attiva, fa salire la squadra e tutte le occasioni partono dal suo piede. Se supportato dalla condizione fisica può fare la differenza in questo Napoli…

MERTENS 5.5 – Meglio di Callejon, ma anche lui, tra lo spezzone di ieri e l’intera gara di oggi fa vedere poco o nulla del repertorio che ci si aspetta e che ha messo in mostra ad Eindhoven: quando salta l’uomo viene ripetutamente steso, ma in generale si accende raramente.

CALAIO’ 5 – Inconsistente in attacco nel primo tempo, Benitez se ne accorge e lascia spazio ad Higuain: tocca poche volte il pallone e quando lo fa non costruisce mai nulla di buono.

dal 46′ HAMSIK 5.5 – Servirebbe il doppio voto per Marek: poco consistente quando viene piazzato da Benitez nei due di centrocampo al posto di Radosevic, si vede in fase d’impostazione quando passa sulla trequarti nell’ultimo quarto d’ora.

dal 46′ HIGUAIN 5.5 – Manca ancora la condizione fisica per l’argentino, che però rispetto a ieri sembra dare segnali incoraggianti: lotta e sgomita davanti alla ricerca del pallone, si muove e torna dietro a dar supporto alla manovra. Bisogna continuare a lavorare.

dal 56′ MAGGIO 5.5 – Non è ancora al top e si vede, solo una sgroppata sulla fascia quando in realtà è abituato a ben altro. Deve tornare al passo con i compagni entro la prima di campionato.

dal 62′ ALBIOL 6 – Fornisce poche indicazioni, ma quando viene chiamato in causa risponde presente. Incolpevole sui due gol presi, deve ancora trovare il top della condizione fisica.

dal 75′ BEHRAMI S.V. – Entra quando la squadra è ormai scomparsa dal terreno di gioco.

dall’83’ NOVOTHNY S.V. – Troppo poco tempo per mettersi in mostra, ma ormai il suo passaggio alla Juve Stabia sembra cosa fatta.