shinystat spazio napoli calcio news Per Jackson Martinez il Napoli rilancia ancora, ma spunta anche una concorrente inglese

Per Jackson Martinez il Napoli rilancia ancora, ma spunta anche una concorrente inglese


jackson-martinez

Là davanti Rafa Benitez ha chiesto ad Aurelio De Laurentiis due big: uno è arrivato, Gonzalo Higuain, l’altro è in via di definizione. Trattasi di un vero e proprio ricambio generale per quanto riguarda il reparto offensivo dopo la partenza di Edinson Cavani. Bisogna però muoversi velocemente, altrimenti c’è il rischio di ritrovarsi più avanti a combattere per le «briciole». De Laurentiis lo sa bene e non a caso porta contemporaneamente avanti parecchi discorsi. La pista più calda è indubbiamente quella di Jackson Martinez. Qui, infatti, c’è la chiara volontà del Napoli di acquistare, la disponibilità e l’accordo con il 26 enne colombiano ma manca la volontà del Porto di vendere.

Bisogna dunque trovare i giusti equilibri economici. Ma la trattativa è avanzatissima e Porto e Napoli ne discutono da settimane. La svolta in questo weekend: in gran segreto, De Laurentiis (accompagnato in Inghilterra dal suo uomo dei conti, Chiavelli) e Pinto da Costa, il presidente del Porto, proveranno a raggiungere un’intesa proprio a Londra dove i due club si sfidano nell’Emirates Cup. Proprio nelle ultime ore, è partita un’altra offerta concreta da 33 milioni di euro. Il prezzo fissato dai portoghesi è invece di 40 milioni. I margini per una positiva conclusione della trattativa non possono comunque che essere buoni quando tutte le parti in gioco spingono verso la stessa direzione. E allora un punto d’incontro potrebbe essere trovato intorno ai 36 milioni. Di questo si discuterà tra oggi e domani.

L’entourage del ragazzo ha tra le mani l’accordo col Napoli: 4 anni di contratto a 2,5 milioni a stagione più bonus. La cosa indispettisce i dirigenti del Porto che non hanno gradito l’atteggiamento del Napoli: la trattativa va avanti. Occhio però: dall’Inghilterra si fa fortissima la concorrenza del Tottenham.

FONTE: Il Mattino