Home » Copertina Calcio Napoli » Higuain, la presentazione slitta per motivi burocratici

Higuain, la presentazione slitta per motivi burocratici

IMG_2532I cori dei tifosi sono tutti per lui anche se sul campo di allenamento non si è ancora visto. Gonzalo Higuain ha già incendiato la passione dei napoletani che non vedono l’ora di vederlo all’opera. Ieri l’argentino, in compagnia del fratello manager e del papà, è rimasto tutta la giornata nell’hotel Rosatti, quartier generale del Napoli, perchè con il presidente De Laurentiis e l’amministratore delegato Chiavelli c’erano materialmente da sottoscrivere tutte le documentazioni: il contratto del trasferimento dal Real Madrid al Napoli e contestualmente quello che legherà il bomber argentino al club azzurro. I tempi tecnici necessari per formalizzare tutti gli ultimi passaggi del trasferimento e così la presentazione preannunciata dalla società azzurra per ieri alle 19.30 al teatro di Dimaro è slittata forse a stamattina alle 12, orario in cui da programma iniziale è prevista la conferenza di fine ritiro di Benitez, o nei prossimi giorni, appena possibile, a Napoli. C’è solo da completare tutta la stesura dei documenti per poter ufficializzare l’operazione del passaggio del top player argentino per 40 milioni, 37 più tre milioni di bonus, al Napoli, il vero grande colpo dell’estate. Le ultime attestazioni sui documenti, oppure forse gli ultimi particolari da limare tra i club legati ai bonus che il Napoli dovrà corrispondere al Real Madrid, o le ultime documentazioni necessarie alla formalizzazione materiale del contratto. Ultime sfumature prima della firma e dell’annuncio: l’accordo tra il campione argentino e il Napoli infatti è stato già definito in tutto e per tutto sia per quanto riguarda la durata dell’intesa, quattro anni con opzione sul quinto, sia sull’ingaggio, 4.5 a stagione, sia sui diritti d’immagine, i 4 milioni che Higuain percepirà fino al 2015 con la Nike saranno divisi al cinquanta per cento con il Napoli.

LEGGI ANCHE:   C'è la notizia su Politano in vista di Verona: il report dell'allenamento odierno

Il campione argentino ieri in serata ha pubblicato una foto sul suo profilo Instagram. “Sono felice qui a Napoli con Rafa Benitez” la foto raffigura l’argentino tra il presidente De Laurentiis e il tecnico spagnolo davanti alla torta che ricorda l’anno di fondazione del Napoli, il 1926. Higuain sta entrando nella famiglia Napoli, ieri in albergo ha cominciato a stringere i primi contatti con i nuovi compagni. Gonzalo ha tanta voglia di Napoli e non vede l’ora di partire con la nuova avventura in maglia azzurra. Atleticamente è a posto perchè con il Real Madrid di Ancelotti si stava regolarmente allenando: l’argentino quindi è già pronto a giocare con il Napoli di Benitez. L’esordio se non dovesse esserci lunedì sera in occasione dell’amichevole contro il Galatasaray al San Paolo ci sarebbe sicuramente all’Emirates Cup in programma a Londra il 3 e 4 agosto con la doppia sfida contro l’Arsenal, la squadra che voleva proprio Higuain, e il Porto.

LEGGI ANCHE:   Spalletti in conferenza: "Rivoluzione? De Laurentiis mi ha avvisato. Faremo innamorare i tifosi. Addii? C'è una sola certezza"

Una full immersion quella di Higuain, stregato dall’affetto dei tifosi napoletani. All’aeroporto di Fiumicino mercoledì è stato travolto dall’entusiasmo dei fan azzurri, sciarpa al collo, cori da stadio, autografi e foto. All’aeroporto di Verona c’erano ad attenderlo in serata altri duecento tifosi napoletani ma l’argentino è stato accompagnato all’esterno attraverso un’uscita secondaria. Poi i cori modello San Paolo e il saluto del Pipita, poco dopo la mezzanotte, dal balcone del Rosatti, a Dimaro, ai tifosi azzurri. Ieri una full immersion nella nuova realtà, nella sua nuova squadra. A facilitare il compito dell’inserimento, oltre al tecnico Benitez, anche lo spagnolo Callejon suo vecchio compagno al Real Madrid. “Higuain è un grande attaccante, ha giocato nella squadra più forte al mondo e non avrà problemi ad adattarsi al nuovo modulo e al tecnico. Con questi acquisti siamo diventati più forti” dice Hamsik, che promette di farsi la cresta azzurra per lo scudetto. Il campione, scelto da De Laurentiis per sostituire nel migliore dei modi Cavani, è appena arrivato in gruppo e l’entusiasmo della gente di Napoli è già a mille. Entusiasmo destinato ad arrivare alle stelle appena comincerà gli allenamenti e soprattutto quando indosserà la maglia azzurra. Il primo vero contatto con i napoletani ci sarà lunedì al San Paolo quando verrà presentato ai tifosi prima della partita amichevole tra Napoli e Galatasaray.

Fonte: Il Mattino