Vicenza-Napoli 1997: gli azzurri perdevano il trofeo

Pino_Taglialatela.pngVicenza-Napoli Coppa Italia/ Correva la stagione 96-97. Sono passati 16 anni da quella finale di Coppa Italia, quando il Napoli perse per 3 a 0 in casa del Vicenza.

Era il Napoli di Montefusco e Taglialatela, che con Peruzzi e Buffon fu tra i migliori del campionato e quindi difficilmente superabile. Gli azzurri non erano mai stati battuti in quell’edizione di Coppa Italia. Nel match di di andata al San Paolo i partenopei vinsero grazie al gol di Fabio Pecchia, ma al ritorno, il 29 maggio 1997 ci pensò Maini a pareggiare subito i conti. La stanchezza e la mancanza di lucidità non permisero al Napoli di andare in gol: la squadra partenopea pensava ad arrivare ai calci di rigore per puntare poi su Taglialatela, ma così non fu.

A 12′ del secondo tempo supplementare Maurizio Rossi entrò nella storia del Vicenza firmando la rete del 2-0 biancorosso. Accadde un episodio simile a quello del gol di Maini. Anche in questo caso la presa di Taglialatela fu difettosa e Rossi colse l’occasione al volo, con l’istinto del killer, mordendo come un cobra. Il portiere azzurro aveva tentato di opporsi come meglio poteva ma non riuscì a difendere la porta. Un attimo prima del fischio finale il Vicenza era vicinissimo al suo primo trofeo di tutta la sua vita.

Il Napoli aveva resistito 10 contro 11. Poi fu ancora la volta di Iannuzzi che riuscì a trovare un varco e firmare la rete finale. Una percussione vincente sanciva il trionfo in Coppa Italia per la squadra di Guidolin.

Sono passati 16 anni da quella finale di Coppa Italia. La storia ora è cambiata. Il Vicenza è retrocesso in Lega Pro. Il Napoli è tra le big europee e gioca il calcio dei grandi.

MARIA REA

Riproduzione riservata

 

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI