shinystat spazio napoli calcio news Benitez, una trequarti da far invidia a mezza Europa

Benitez, una trequarti da far invidia a mezza Europa


allenamento_napoli_castel_volturno_spazionapoli_foto (95)_hamsik_dzemailiC’era un tempo Ezequiel Lavezzi, che falliva qualche occasione di troppo e nel contempo regalava assist a profusione. Oggi, invece, l’attacco del Napoli si compone di tre certezze ed un dubbio. Il futuro di Edinson Cavani resta infatti avvolto nella nebbia, però alle sue spalle c’è già una batteria di mezzepunte da far invidia alle grandi del nostro campionato e di tutta Europa. Ecco perché a Castel Volturno non sono poi così preoccupati dal nome del prossimo centravanti perché, anche qualora dovesse andar via il Matador, non dovrebbe essere difficile per il suo eventuale sostituto mantenere un elevata media realizzativa viste le qualità della trequarti azzurra.

Che trio In attesa del duttile Callejon per il quale prosegue la trattativa con il Real, oggi nel 4-2-3-1 di Benitez si disporrebbero dietro l’unica punta il nuovo acquisto Mertens a destra, Hamsik al centro ed Insigne a sinistra. Caratteristiche diverse, ma in comune la capacità di mandare in porta i propri compagni. Numeri alla mano, infatti, Hamsik è andato anche quest’anno in doppia cifra per quanto concerne gli assist. Lo slovacco è un numero dieci moderno, che non lascia mai sguarnito il centrocampo, ma dà il meglio di sé quando c’è da attaccare. Benitez lo vede come l’innesco ideale per il suo centravanti, senza considerare però che sui lati avrà due vere e proprie schegge impazzite come Mertens ed Insigne. Lorenzinho è già un pupillo del nuovo allenatore, come dimostrano gli apprezzamenti che Benitez gli ha riservato via internet durante l’Europeo Under 21. L’ex tecnico del Chelsea vuole riportare Insigne nel ruolo che gli aveva ritagliato Zeman a Pescara dove, non a caso, oltre a realizzare 18 reti è stato capace di produrre ben 14 assist. Del resto, non appena taglia verso il centro del campo il primo pensiero di Insigne è quello di cercare il passaggio filtrante. Talvolta, addirittura, pecca d’altruismo come accaduto, ad esempio, contro il Milan al San Paolo quando preferì servire Cavani piuttosto che cercare il gol del 3-0.

Dica 33 Già da soli, Hamsik ed Insigne farebbero le fortune di qualsiasi centravanti, ma Bigon ha deciso di affiancare loro Mertens che ha fatto incetta di assist nelle ultime due stagioni in Eredivisie: 33 per la precisione. Insomma, i tre moschettieri sembrano davvero rappresentare una garanzia per la qualità delle loro giocate, ma Benitez ha un quarto asso da calare sul tavolo. Si tratta di Goran Pandev, che ben conosce dai tempi dell’Inter. Mancino raffinato, il macedone preferisce far segnare che segnare. Dunque, se proprio Cavani non dovesse rimanere a Napoli potrebbe essere peggio per lui poiché difficilmente altrove potrà contare su un poker di trequartisti con la vocazione per l’ultimo passaggio. Il Matador è avvisato.

Fonte: La Gazzetta dello Sport