shinystat spazio napoli calcio news Record Marek Hamsik, lo slovacco alla caccia del record di Maradona

E se il record di gol di Diego lo superasse lui, la nostra bandiera issata dal 2007?


allenamento_napoli_castel_volturno_spazionapoli_foto (95)_hamsik_dzemaili

RECORD MAREK HAMSIK – Cavani è “fermo” a quota 104, a sole 11 lunghezze da quel record che fino a tre stagioni fa sembrava inarrivabile. Parliamo del record di gol con la maglia del Napoli, che appartiene a colui che mai potrà essere superato, se non per un fatto puramente statistico, e che il Matador sembra essere vicino tanto così ad eguagliare e subito dopo a superare. Ma le voci di mercato sul Matador le conosciamo tutti, con il fenomeno uruguaiano sempre più lontano dal vestire la casacca azzurra anche nella prossima stagione. Nessuno quindi riuscirà a superare il record di Maradona? Calmi, in casa Napoli abbiamo un leader, silenzioso ma con la grinta giusta, che da quando Ezequiel Lavezzi è partito è diventato il vero trascinatore della squadra (senza nulla togliere a Cavani ed al nostro capitano, Paolo Cannavaro, anch’egli essenziale alla causa Napoli), e che se riuscisse ad esprimere anche nelle prossime stagioni le prestazioni offerte fino ad ora potrebbe davvero impensierire il primato di D10S in questa speciale classifica. Marek Hamsik, lo slovacco classe ’87 che da quando è arrivato al Napoli (stagione 2007-2008, grande intuizione di Pierpaolo Marino), non fa che incantare i supporters azzurri per qualità sul terreno di gioco e per attaccamento alla maglia. Marekiaro nella speciale classifica dei più prolifici marcatori della storia del Napoli è al 9° posto con 70 marcature, a -45 dal primato di Maradona. Il gap sembra essere difficile da colmare, ma prendendo le statistiche dei gol realizzati da Hamsik da quando è arrivato al Napoli (dieci gol la prima stagione, dodici le successive due, poi tredici, poi di nuovo dodici, ed undici nella stagione appena terminata), con una media che si aggira sugli 11,6 gol a stagione, non è fantascienza immaginare un Hamsik primo nella classifica dei migliori marcatori di sempre con la maglia del Napoli (sempre nel caso che Cavani parta e non torni più all’ombra del Vesuvio, come giocatore sia chiaro) tra cinque stagioni con “appena” dieci gol a stagione. Al giorno d’oggi sembra molto azzardato fare discorsi di questo genere, con i calciatori che vanno e vengono, senza fissa dimora, lasciando le squadre senza bandiere, ma con un giocatore dalle qualità umane come Hamsik, e che a più riprese ha dichiarato: “Resto al Napoli a vita“, oppure “Se il Napoli mi propone un accordo di quindici anni lo firmo subito“, c’è da fidarsi, Napoli può coccolarsi il suo leader, capitano del futuro, metronomo di centrocampo, regista, goleador, il suo tutto calcistico.