shinystat spazio napoli calcio news fifa confederations cup 2013

SPAZIO-ESTERO: FIFA CONFEDERATIONS CUP 2013. Solita batosta per Tahiti. Spagna prima senza sconfitte


FIFA Confederations Cup 2013Anche il Gruppo B si chiude come pronostico prevedeva. La Spagna è troppo forte per chiunque, a maggior ragione per la malcapitata Nigeria, che aveva l’obbligo di vincere per sperare nella qualificazione. Così non è stato ed i Campioni d’Africa sono stati travolti dalle “Furie Rosse” per 3-0.

Per le “Super Aquile ” le cose si erano messe subito male, dovendo rincorrere la Spagna dopo soli tre minuti, il tempo necessario a Jordi Alba a penetrare nelle lente maglie della difesa verde, e finalizzare al meglio la maestosa manovra corale fatta di almeno quindi passaggi di fila. Davanti a Eneyama, il terzino del Barcelona non sbaglia, portando in vantaggio i suoi (3′).

Il raddoppio, nella ripresa. Altra azione manovrata sulla tre-quarti nigeriana e palla allargata a sinistra dove Pedro confeziona un cross morbidissimo su cui Torres si precipita, battendo Eneyama con un potente tuffo di testa,da pochi passi (62′). la ciliegina finale è nuovamente di Jordi Alba che, scattando dalla propria metà campo, si invola da solo verso Eneyama, lo supera in dribbling e mette in rete, a porta praticamente sguarnita (89′). E’ il gol del definitivo 3-0, che consegna agli iberici vittoria, primato in classifica e qualificazione in semifinale, nella quale affronteranno gli azzurri di Prandelli.

Nigeria che invece torna a casa, a causa della sconfitta e della contemporanea, ed alquanto scontata, vittoria dell’Uruguay sul modesto Tahiti. E’ bastata, infatti, una “Celeste” imbottita di seconde linee per impartire ai polinesiani la terza ed ultima severissima punizione del torneo. 8-0 il finale, all’Arena Pernambuco, con Abel Hernandez nei panni del mattatore andando a segno per ben 4 volte: colpo di testa su torre di Scotti (2′), sinistro da pochi passi dopo essere scattato sul filo dell’off-side (24′), bell’esterno sinistro sull’uscita di Meriel (45′) ed infine il calcio di rigore che gli consente il p0ker personale (67′).

Alla festa del gol prendono parte, oltre al bomber del Palermo, anche Perez (27′), Lodeiro (61′) e Luis Suarez,entrato a pochi minuti dalla fine, ma utili per entrare nel tabellino dei marcatori per due volte: prima si diverte ad ubriacare di finte il diretto avversario, prima di battere a rete (82′), poi libera un preciso diagonale di sinistro (90′) che fissa l’8-0 finale.

Uruguay che vince e passa come seconda del Gruppo B, andando dunque a sfidare i padroni di casa del Brasile. Tahiti che segue la Nigeria, eliminata dal torneo, ma paga per la fantastica esperienza internazionale a cui è stata chiamata. L’aver giocato contro giocatori come Torres, Suarez, Xavi ed Iniesta cicatrizza qualsiasi ferite, come le 24 segnature rimediate al passivo. Ma a Tahiti va bene anche così, e c’è da capirli.

 

FIFA CONFEDERATIONS CUP 2013
1° Turno
GRUPPO B

Arena Pernambuco, Recife
URUGUAY v TAHITI 8-0
(2′, 24′, 45′, 67′ rig. Hernandez, 27′ Perez, 61′ Lodeiro, 82′, 90′ Suarez)

Estádio Governador Plácido Aderaldo Castelo, Fortaleza
SPAGNA v NIGERIA 3-0
(3′, 89′ Jordi Alba, 62′ Torres)
CLASSIFICA
SPAGNA 9;  URUGUAY 6;  NIGERIA 3;  TAHITI 0