shinystat spazio napoli calcio news CorrSport - El Shaarawy, il Napoli fa sul serio: sul piatto anche Dzemaili

CorrSport – El Shaarawy, il Napoli fa sul serio: sul piatto anche Dzemaili


El-Shaarawy25Se la ride De Laurentiis sbirciando di buon mattino i quotidiani italiani navigando sul web. E’ l’alba a Los Angeles quando il presidente del Napoli scopre che Galliani l’ha tirato in ballo per la seconda volta a proposito di El Shaarawy. La prima avvenne a gennaio scorso quando l’ad rossonero rivelò che De Laurentiis aveva provato a prendere il Faraone offrendo venticinque milioni di euro; la seconda, l’altra sera, durante la crociera della Msc organizzata con dirigenti e calciatori del Milan. De Laurentiis non commenta. Si limita solo a prendere nota che il ventenne con la cresta alla Hamsik non risulta più tra gli incedibili come poteva sembrare fino a poco tempo fa. E che se dovesse capitare l’occasione, il Napoli sarebbe pronto a compiere il blitz regalando a Benitez un giocatore giovanissimo, di piede destro che sa agire in una linea a tre dietro alla prima punta o anche da terminale offensivo visto il suo spiccato fiuto del gol e la capacità di non dare punto di riferimento agli avversari.  Insomma, nella giostra che ha in mente di creare Don Rafa per la fase di attacco del Napoli, un talento del calibro di El Shaarawy, troverebbe sicuramente posto sia se resta Cavani, sia se va via; lo troverebbe insieme con Insigne e Hamsik o anche da punta più avanzata con il compito esclusivo di piazzare la sfera nella rete avversaria. E Pandev? Fungerebbe da scorta di lusso. Il jolly da calare sul tavolo al momento opportuno. Ma queste sono ipotesi e fantasie d’inizio d’estate. La realtà è che Stephan El Shaarawy interessa fortemente al Napoli, a gennaio era stato richiesto ufficialmente da De Laurentiis, e che fino a luglio c’è tempo per riparlarne.

IL PIANO – Il club partenopeo ritiene di avere gli argomenti giusti per convincere il Milan ed anche il calciatore ad un eventuale trasferimento al Napoli. Soldi cash, e non sarà mai quello un problema vista la disponibilità del club partenopeo a prescindere dalla cessione di Cavani. A gennaio, De Laurentiis era arrivato ad offrire venticinque milioni. Ora sarebbe propenso a salire ancora un po’. Trenta milioni, più un giocatore in contropartita, un elemento che piace tanto al Milan e ad Allegri, Blerim Dzemaili, un centrocampista che sa abbinare quantità a qualità, nove gol nella passata stagione, sette in campionato, due in Europa League. La valutazione sarebbe di circa quaranta milioni di euro, quindi, tra soldi e contropartite. Ma è un discorso da fare più in là quando si vedranno da vicino Galliani e De Laurentiis. 

L’INGAGGIO – Anche per quanto riguarda l’ingaggio, anzi soprattutto per quello, e per l’età, che il Faraone fa gola al Napoli. A De Laurentiis non spaventano i costi dei calciatori, in particolare quelli giovani, quanto gli ingaggi. Quello di El Shaarawy, adeguato dopo le sirene del Manchester United, non arriva a due milioni di euro a stagione. Il Napoli gliene offrirebbe sicuramente di più. E soprattutto gli darebbe la possibilità di giocare con continuità e non essere oscurato da uno come Balotelli.

I SOGNI PROIBITI – De Laurentiis è a caccia di campioni da lanciare in orbita. Dopo la gestione di Pierpaolo Marino, durante la quale arrivarono i vari Hamsik, Lavezzi e Gargano, il Napoli ha avuto fortuna solo con Cavani. Ecco perché De Laurentiis ha provato ad agganciare, senza riuscirvi, i vari Muriel, Jovetic, Lamela, Marquinhos. Ed ora vorrebbe tentare il colpo con El Shaarawy dal momento che per il Milan non è più incedibile.

Fonte: Corriere dello Sport