shinystat spazio napoli calcio news Due giovani nel mirino del Napoli: il nuovo Rui Costa e un corazziere ungherese

Due giovani nel mirino del Napoli: il nuovo Rui Costa e un corazziere ungherese


fabio lopes

Hello, baby: giovani e però anche forti, da inseguire ovunque, in Italia e soprattutto all’estero, da allevare con cura, da costruire, poi da lanciare in quell‘universo scintillante dell‘alta società calcisti-
ca. Il mondo é una palla da attraversare senza sosta e Maurizio Micheli, che ha valigie sempre pronte, s‘é messo stavolta a sondare il Portogallo. L‘hanno visto, l’hanno scritto: al Napoli piace(rebbe) Fabio Lopes (20) del Tondela, un giovanotto che ha mezzi indiscutibili e che s‘é già guadagnato – come spesso accade in casi del genere – un accostamento lusinghiero e però pericoloso, quanto meno impegnativo. Sul Rui Costa del Terzo Millennio c’é forte concorrenza ma in Portogallo si sono spinti oltre e considerano Lopes persino prossimo ad una convocazione in ritiro e ad un esame prolungato da parte di Rafa Benitez: é un’ipotesi e va rispettata.

L‘altro “mercato” – diciamo quello «parallelo» – ha una sua rilevanza e fa niente se serve per accaparrarsi (eventualmente) calciatori non pronti per l’uso: verranno poi i loro giorni, come dovrebbe essere per Radosevic, che ha richiesto 2,3 milioni di euro di investimento e che spera guadagnare sul campo la considerazione che gli é stata riservata al momento dell’acquisto con un assegno rilevante. Ma la meglio gioventù abbonda ovunque e il vento dell’Est stavolta soffia dall’Ungheria: alla Honved c’é un “bambino”, Bobal (18), che ha fisico bestiale e qualità sottoporta non comuni. Segna che é un piacere, stuzzica la fantasia di chiunque, Napoli compreso: é un’altra possibilità e va annotata sul taccuino dell’estate.

FONTE: Corriere dello Sport