shinystat spazio napoli calcio news Radosevic ed altri giovani all'analisi di Rafa, mentre dall'Argentina rimbalza l'interesse per Funes Mori

Radosevic ed altri giovani all’analisi di Rafa, mentre dall’Argentina rimbalza l’interesse per Funes Mori


juve_stabia_napoli_campionato_primavera_spazionapoli_foto_immagini_video_ (13)_radosevic

Benzina verde nel motore azzurro. Con Benitez il Napoli «under 23» potrà finalmente sbocciare. La strategia di mercato è, infatti, orientata all’arrivo di nuovi talenti, ma anche alla definitiva consacrazione di alcuni elementi presenti in rosa. Insigne (’91) è già una realtà mentre Radosevic (’94), El Kaddouri (’90), Uvini (’91) e Fernandez (’89) sono tutti da scoprire. Un poker sui quali il Napoli ha investito in totale una decina di milioni di euro e che Benitez valuterà. Il tecnico spagnolo studierà Radosevic durante il Mondiale Under 20 nel quale Josip sarà titolare con la Croazia. Per El Kaddouri, che dovrebbe essere l’alternativa ad Hamsik, si va verso il rinnovo della comproprietà con il Brescia mentre Uvini, invece, potrebbe partire per Dimaro al pari di Fernandez, che rientrerà dal Getafe.

Dal mercato, invece, arriveranno almeno un altro paio di virgulti. Il centravanti di scorta, infatti, potrebbe non essere più Calaiò (che piace al Toro come Vargas). Bigon stravede per Simone Zaza (’91) di proprietà della Samp (scadenza 2014), ma protagonista ad Ascoli in B (18 reti quest’anno): «Giocare nel Napoli, allo stadio San Paolo, sarebbe un sogno – ha detto a Kiss Kiss Napoli –. Sono pronto per una grande piazza, ma non sarò io a decidere. Ho parlato con Insigne e mi ha spiegato che ambiente si respira in città, mi piacciono le piazze calde. Non a caso, ho avuto anche un’esperienza con la Juve Stabia». L’alternativa è Immobile (’90), che De Laurentiis sogna di rivedere in coppia con Insigne. Il giocatore è in comproprietà tra Genoa (cui il Napoli pare abbia formulato un’offerta) e Juve. Ieri, però, dall’Argentina rimbalzava la voce di un interesse per Funes Mori (’91) del River Plate. Per il ruolo di secondo portiere, infine, Silvestri (’91) del Chievo (quest’anno in prestito a Padova) ha superato Kapino (’94) del Panathinaikos.

FONTE: Gazzetta dello Sport – Edizione Campania