shinystat spazio napoli calcio news I voti agli eroi della stagione azzurra

I voti agli eroi della stagione azzurra


napoli squadra

Ecco dalle colonne del Corriere dello Sport i voti alla magnifica annata degli azzurri reparto per reparto.

PORTIERI:

MORGAN DE SANCTIS 7,5 Decisivo, ancora le mani sul campionato, sul secondo posto, e la testa e il cuore aldilà di tutto. Ha rinnovato fino al 2015 e a marzo ha lasciato la Nazionale, rinunciando al Mondiale: la Champions e la rincorsa allo scudetto saranno il suo Brasile. Samba napoletano. (34 presenze)

ANTONIO ROSATI 6 Portiere di coppa con alterne fortune. In campionato, quando è stato chiamato, non ha sfigurato. (4 presenze)

ROBERTO COLOMBO 6 Terzo portiere silenzioso quanto fondamentale nello spogliatoio. Avrà un altro anno di contratto. (Nessuna presenza)

DIFENSORI:

PAOLO CANNAVARO 7.5 Il capitano non tradisce. Mai. Perno e regista della difesa, cardine della squadra, vittima di un‘ingiusta squalifica e di un incubo poi trasformato in un sogno di nuovo. Gli manca lo scudetto con il Napoli, per poter realizzare in toto quanto disegnato anni e anni fa con la mano del bambino: la prossima stagione vivrà per riuscirci. (32 presenze, 1 gol)

ALESSANDRO GAMBERINI 7 Tanta esperienza e una risposta sistematica alle chiamate: presente. Neanche una grinza: pulito, senza sbavature. Promosso a pieni voti. (25 presenze, 1 gol)

HUGO ARMANDO CAMPAGNARO 7,5 Interista da gennaio, professionista impeccabile fino alla fine. Valore aggiunto, combattente, continuo, implacabile: tra i migliori. Una perdita notevole. (28 presenze, 1 gol)

JORGE PIRES DA FONSECA ROLANDO 6 Acquistato a gennaio, ha trovato spazio nel finale: ha qualità, ma il suo riscatto è in bilico. (7 presenze)

MIGUEL ANGEL BRITOS 6,5 Alterna ottime cose a pause pericolose. Ha mezzi fisici e l’attenuante della posizione: da centrale rende meglio. Tutto sommato positivo, senza infortuni. (22 presenze)

GIANLUCA GRAVA 6,5 Il simbolo, l’idolo del San Paolo e dello spogliatoio. E’ il solito marcatore implacabile, per lui il tempo non passa. Come Cannavaro ha subito e superato l’ingiustizia della squalifica. Se smetterà, diventerà dirigente. (2 presenze)

JUAN CAMILO ZUNIGA 7,5 E‘ diventato un top: alle grandi qualità tecniche e fisiche, ha aggiunto sagacia tattica. E’ in scadenza: urge la blindatura. (32 presenze)

CENTROCAMPISTI:

PABLO ESTIFER ARMERO 7 Il miglior acquisto di gennaio. Soprattutto in chiave futura: corsa e cross al bacio, un trattore. Il Napoli rileverà anche l‘altra metà dall’Udinese. (15 presenze)

GIANDOMENICO MESTO 6 Jolly duttile e preziosissimo. (16 presenze, 1 gol)

CHRISTIAN MAGGIO 6,5 Non la sua migliore stagione, eppure la continuità e il sacrificio sempre al servizio dei compagni. A tutto campo. (31 presenze, 4 gol).

VALON BEHRAMI 8 Un’assicurazione sulla vita: cento polmoni e grinta inesauribile, una sorta di Rambo prestato al calcio. Sul podio della squadra. (33 presenze)

BLERIM DZEMAILI 7 Inizio in sordina, esplosione finale. Dopo la crisi, ha trovato continuità, quantità e il record di gol. La migliore stagione italiana. (34 presenze, 7 gol)

GOKHAN INLER 6,5 Anno difficile, nonostante i gol. Ma ha tali qualita che non può accontentarsi di un rendimento più che sufficiente. Ha pagato il modulo. (31 presenze. 6 gol)

OMAR EL KADDOURI 6 Chance nel finale. Ha numeri, il ragazzo. (7 presenze)

MARCO DONADEL 6 Mediano di coppa e briciole in campionato. (4 presenze)

ATTACCANTI:

EDINSON ROBERTO CAVANI 10 Capocannoniere d'[talia con 29 gol 104 in tre stagioni; frantumatore di record. Collezionista di doppiette e triplette. Un fenomeno. Un umano disumano del calcio. Bomber di razza purissima, ma spesso anche miglior centrocampista e difensore. Atleta meraviglioso, attaccante unico. Tra i primi quattro al mondo. La difficoltà, ogni volta, é trovare nuovi aggettivi per lui. (34 presenze, 29 gol)

GORAN PANDEV 7,5 Inizio super, prosieguo condizionato da una caviglia malandata e finale da Champions: giocate e gol decisivi. Un genio, un fuoriclasse che, in condizione, ha fatto (e fa) la differenza. Senza i tormenti fisici, forse, la stagione del Napoli sarebbe stata anche migliore. (33 presenze. 6 gol)

LORENZO INSIGNE 7 Prima stagione sull’Olimpo e lampi di classe cristallina. Ha pagato i dettami tattici troppo rigidi, per un talento come il suo, e la condizione di quarto attaccante. E’ talmente giovane, e talmente dotato, che servirà poco per innescare la bomba. Predestinato. (37 presenze, 5 gol)

MAREK HAMSIKLa stagione della consacrazione. Re degli assist, padrone dei meccanismi, i soliti inserimenti micidiali. Un leader e un fuoriclasse ormai totalmente identificato

EMANUELE CALAIO’ 6 Generoso e innamorato del Napoli le briciole, pur di azzurro a gennaio. Ha ancora tanto da dare. (6 presenze).

WALTER MAZZARRI 9 Il secondo posto e il ritorno in Champions: ha dato tutto e tirato fuori anche di più, dalla squadra. Poker europeo, imprese, qualche miracolo. Un segno indelebile nella storia azzurra. Uno choc, per il suoi ragazzi, l’addio

FONTE: Il Corriere dello Sport

 

ULTIME NOTIZIE

CHI SIAMO

Spazio Napoli è un giornale online in cui troverai: news Napoli, calciomercato Napoli, biglietti Napoli, foto Napoli, video Napoli, Primavera Napoli.

NUOVEVOCI

Appendice sportiva della testata giornalistica “Nuovevoci” – Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore editoriale “SpazioNapoli.it”: Antonio Manzo

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da SSC Napoli Calcio

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl