shinystat spazio napoli calcio news Benitez Napoli: "Cerco una squadra con un progetto ambizioso"

Rafa Benitez: “Cerco un top club con un progetto ambizioso e vincente”


benitezBenitez Napoli |  Il tecnico del Chelsea Rafa Benitez, a pochi giorni dall’addio con gli inglesi, ha parlato tramite le pagine di Sports Illustrated dell’Europa League vinta con i blues, delle ultime gare da allenatore del blasonato club inglese, con un occhio particolare al futuro. Dà per certo infatti, l’ipotesi di approdare in una nuova squadra, spinto da forti stimoli e motivazioni. Cerca un progetto serio ad ambizioso possibilmente in Inghilterra, senza escludere però l’estero che lo affascina tantissimo. Ecco quanto tradotto da SpazioNapoli: Confermo che non rimarrò al Chelsea per il prossimo anno, ho bisogno di cambiare aria, queste amichevoli in America saranno la passerella finale. La cosa principale per me sarà trovare un club con uno dei due elementi fondamentali che sto cercando. Il primo sarebbe focalizzarmi su una squadra già perfetta che possa vincere tranquillamente. Potrei prendere anche in considerazione però un progetto, qualcosa che possa crescere con me come feci con il Liverpool. Allenare in un team simile e formare una squadra che possa cambiare la storia del club ed imporsi tra campionato e Champions League o perché no, anche in entrambe. Tutte e due le scelte per me andrebbero più che bene, dobbiamo aspettare e vedere cosa succederà. La priorità rimane l’Inghilterra visto che la mia famiglia vive tutta qui ma nel caso non mi spaventerebbe andare nuovamente all’estero. I top club esistenti non sono tantissimi”

“Quando finii la mia collaborazione con l’Inter pensavo che nessuna grande squadra mi chiamasse poiché sta fallendo  ma vincemmo la Supercoppa Italiana e qualcuno si accorse del mio valore. Nonostante ciò, non c’erano troppi top club disponibili, ebbi tre o quattro offerte ma non quelle che mi aspettavo. sono fatto così, inizio a lavorare al massimo dal primo giorno che ho a disposizione, non mi tiro mai indietro. Appena so di far parte di un progetto importante divento ancor più metodico sfruttando la professionalità dei giocatori che ho a disposizione immediatamente. Molti dicono che sono il primo sostenitore della marcatura a zona ma non è proprio così. Se guardate il Liverpool quando ero lì, in due dei sei anni di mia competenza, siamo stati la squadra che ha concesso in assoluto meno reti da calcio d’angolo. Dalla Tv poteva sembrare si subissero più reti con la marcatura a zona che di solito lascia un colpitore di testa libero ma dai replay è chiaro che molte scaturivano dalla marcatura a uomo poiché seguire un solo avversario è sicuramente più facile sia per chi lo deve eseguire che per l’allenatore che sposta la responsabilità da lui stesso al campo. Nella marcatura a zona mi prendo le mie responsabilità, devo pianificare tutto alla perfezione. Non è semplice, non si tratta solo di difendere ma è stimolante. Si può usare la difesa a tre, con tutti votati all’attacco: c’è un’enorme differenza ma se si fa alla perfezione è la miglior difesa”.

In Europa mi piace molto il calcio spagnolo, che valorizza i giovani allenatori. Lì regioni come Castilla, Catalogna, Andalusia hanno le proprie squadre ma tutti gli allenatori fanno capo alla Federazione spagnola con i propri tecnici. Interscambiano informazioni, tecnica e tattica così che i giocatori hanno una continua crescita che va dal club alla Nazionale, usufruendo degli stessi insegnamenti e movimenti. C’è continuità ed è raro da trovare. I trainer poi, sono davvero bravi e mettono in risalto giocatori ben preparati tecnicamente e tatticamente, che in poco tempo capiscono cosa gli vuoi spiegare. E’ anche vero però che una generazione con i vari Iniesta, Piqué, Puyol è difficile da riavere ed è abituata a giocare da tempo sempre insieme, unendosi a giocatori di qualità indiscussa come David Silva, Mata e tanti altri. Sono convinto del mio addio al Chelsea, non ho nulla da recriminare a me stesso. E’ una sfida e sono contento di aver intrapreso questa scelta nel momento migliore.  Ho tre, quattro proposte da valutare, vedremo. So per certo che voglio allenare un club che punta alla vittoria del titolo o di una competizione internazionale, così come successo con il Chelsea”.  

RIPRODUZIONE RISERVATA 

ULTIME NOTIZIE

CHI SIAMO

Spazio Napoli è un giornale online in cui troverai: news Napoli, calciomercato Napoli, biglietti Napoli, foto Napoli, video Napoli, Primavera Napoli.

NUOVEVOCI

Appendice sportiva della testata giornalistica “Nuovevoci” – Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore editoriale “SpazioNapoli.it”: Antonio Manzo

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da SSC Napoli Calcio

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl