shinystat spazio napoli calcio news CESSIONE CAVANI Il City mette la freccia per il Matador

Cavani, il rinnovo con DeLa non ci sarà. Ed il City mette la freccia per il Matador!

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Incontro imminente tra Cavani e De Laurentiis: prove di rinnovo?Cavani è un top player. Per lui si muovono club di primissima fascia, solo questi club possono pensare a un’operazione economicamente dispendiosissima. Per arrivare all’attaccante uruguaiano, 98 gol in tre anni di Napoli, occorrono infatti tanti soldi da mettere sul piatto della bilancia. Già, perchè occhio e croce si tratta di un’operazione da ben oltre 100 milioni: 70 milioni l’ammontare totale della clausola rescissoria, più l’ingaggio da garantire per quattro o cinque anni al Matador che a Napoli guadagna cinque milioni.

Ecco perchè la lotta è soprattutto ristretta a Manchester City e Real Madrid, al momento il club inglese è da considerare alla pari o di poco più avanti a quello spagnolo. Uno scatto importante da parte del City allenato da Roberto Mancini, da sempre grande estimatore di Cavani: il City metterebbe Micah Richards, difensore, valore 23 milioni. Questi soldi potrebbe spenderli anche il Paris Saint Germain, soprattutto se andasse via Ibrahimovic, ma il campionato francese non entusiasma l’uruguaiano, stesso discorso quindi per l’eventuale pista Monaco. La Liga oppure la Premier League, questi i campionati graditi a Cavani e in Inghilterra l’altro club che può muoversi è il Chelsea. In Italia da un punto di vista tecnico la squadra interessata a Edi è la Juventus, a caccia di un attaccante da venti gol a stagione, ma ovviamente bisognerebbe poi fare i conti con l’investimento economico molto rilevante per la società bianconera.

De Laurentiis per cedere Cavani vuole recuperare l’intera cifra della clausola rescissoria, 63 milioni, in questo senso è da considerare favorito il Manchester City che potrebbe garantire anche l’ingaggio migliore al Matador: almeno otto milioni a stagione oltre alla liquidità al Napoli. E poi il club inglese potrebbe inserire eventualmente nella trattativa Dzeko, attaccante bosniaco, nome gradito a Mazzarri, un top player anche lui dall’ingaggio molto elevato. Il Real Madrid arriverebbe intorno ai cinquanta milioni, da verificare poi l’ingaggio da assicurare all’uruguaiano. Più difficile interpretare la contropartita tecnica del club madrileno, forse Benzema. La Juve invece potrebbe inserire Matri, attaccante gradito all’allenatore toscano.

Un’offerta irrinunciabile e non solo perchè è stata fissata la clausola rescissoria: 63 milioni sarebbe una cifra enorme per le casse del Napoli, in considerazione ovviamente delle prossime mosse da poter effettuare sul mercato. Poi c’è l’ambizione di Cavani di giocare in un top club europeo dove potrebbe puntare ai massimi traguardi anche a livello europeo, cioè competere fino all’ultimo per la Champions League. E poi c’è la situazione legata all’ingaggio di Cavani che già l’estate scorso rinnovò il contratto con il Napoli passando a cinque milioni di ingaggio e allungando l’intesa fino al 2017. Un ritocco economico ulteriore al contratto del Matador con il Napoli, arrivare cioè a sette otto milioni, non appare una strada percorribile.

Tutte queste valutazioni portano ad immaginare in maniera sempre più concreta un futuro di Cavani lontano da Napoli e in club europeo di primissima fascia. E si attende che la trattativa posa decollare, da un momento all’altro. I manager Triulzi e Anellucci hanno sondato il terreno, ora si attendono le offerte vere. Anche il Bayern Monaco sembrava interessato al Matador, poi si è spostato su Lewandowski e ha rotto gli indugi per l’attaccante polacco del Borussia Dortmund.

Fonte: Il Mattino

Preferenze privacy