shinystat spazio napoli calcio news LIVE Castel Volturno\ Walter Mazzarri in conferenza stampa

RILEGGI LIVE\ Walter Mazzarri: “Dobbiamo affrontare il Pescara come se fosse il Milan. Campagnaro-Gamberini unico dubbio di formazione”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

walter_mazzarri_conferenzaÈ terminata la conferenza stampa di Walter Mazzarri. Il tecnico livornese ha mostrato grande attenzione per il Pescara, glissando sul proprio futuro e concentrandosi esclusivamente sui nove punti che mancano per poter festeggiare il secondo posto. Ecco le domande dei giornalisti e le risposte di Mazzarri:

Preoccupato per le assenze di Behrami e Cavani o per il cambio modulo?

Sono preoccupato per la partita. Vi racconto un aneddoto: un bravissimo allenatore che ha smesso, mio amico, mi ha mandato un messaggio che ho letto alla squadra. Ci ha detto che il Pescara è il peggior avversario che potessimo incontrare in questo momento. Gli abruzzesi hanno giocato un’ottima partita a Roma, è arrivato Bucchi e si sono ritrovati. Faccio i complimenti al nostro ex calciatore, si vedeva che sarebbe diventato un ottimo allenatore. Se dovessimo pensare che possiamo fare nostra la partita senza difficoltà, andremmo a Pescara per fare una brutta figura.

Sul ruolo di Insigne

Non gli ho sentito dire che non vuole giocare prima punta. Abbiamo dei meccanismi che lui conosce bene e possiamo attuare senza problemi. Non a caso a Torino abbiamo fatto una delle migliori partite dal punto di vista tattico. Non è detto che sia prima punta, noi giochiamo molto tra le linee ed in questi giorni abbiamo provato meccanismi congeniali a lui ed a Pandev.

Sul futuro

“Se avessi e se fossi è il patrimonio dei fessi!”. Non prendo in considerazione il futuro, mancano ancora 9 punti per essere ufficialmente in Champions. Roma? Non so niente da Roma. Ho parlato romano? Posso parlare anche napoletano se volete (ride).

Napoli piazza importante

È vero, Napoli è una piazza particolare. Sono arrivato qui in passato con tanto entusiasmo, è una sfida difficile. Dopo che ci sei stato e sei riuscito a fare calcio, è un bagaglio di esperienza che ti porterai per tutta la vita.

Su Inler

Così come l’ho visto in allenamento, spero che abbia trovato la sua forma migliore. Nelle ultime gare era meno tonico, l’avevo visto appannato.

Insigne patrimonio del Napoli?

È cresciuto tanto, sta maturando. È un percorso naturale che sta facendo nel migliore dei modi.

A Napoli in futuro si potrà fare ancora meglio del secondo posto?

Il Milan in tre domeniche è arrivato da -2 a -7 da noi. Se guardate il nostro calendario e quello del Milan, vi dico che può succedere la stessa cosa. Vi dico che anche la Fiorentina potrebbe entrare ancora in gioco per il secondo posto. Solo a campionato finito faremo tutte le considerazioni del caso.

Il Napoli può emulare il Borussia Dortmund?

Lo ha già fatto. Il Borussia al momento è al vertice del calcio tedesco. L’anno scorso sono arrivati primi, ma nel 2007 erano al tredicesimo posto. Lo hanno fatto in cinque anni, noi siamo al quarto. Il club tedesco andando sui giovani ci può mettere dieci anni, in Italia c’è la pazienza di aspettare?

Come va affrontato il Pescara?

Ho dato un’identità ed una mentalità precisa alla mia squadra. Voglio che scendano in campo sapendo che dando il massimo in campo possiamo battere chiunque. Non dobbiamo sottovalutare il Pescara. Facendo così abbiamo valori sufficienti per poter fare nostra la partita.

Preoccupato per il livello del calcio italiano?

Siamo in una fase di ristrutturazione. Abbiamo toccato il fondo e stiamo cercando di risalire. Sono convinto che entro in pochi anni, continuando a lavorare così, torneremo protagonisti. Anche noi allenatori dovremo fare il nostro, pensando maggiormente all’organizzazione senza focalizzarci solo sui grandi campioni.

Sull’assenza di Cavani e sulla posizione di Inler

Non cambierà  lo schema con l’ingresso di Inler. Gokhan ha caratteristiche diverse da Behrami, ma non cambierà tanto in mezzo al campo. Con l’assenza di Cavani dovremo essere più cinici, senza essere troppo leziosi davanti al portiere.

Sulla formazione

Poiché il Pescara non deve essere sottovalutato, metterò in campo la formazione migliore. Come ha già detto De Sanctis, dobbiamo fare nove punti. Armero? Non è l’unico che ha giocato bene sugli esterni. L’unico dubbio è tra Campagnaro e Gamberini.

Pericolo diffidati

Non ci penso. Se dovesse essere squalificato qualcuno, giocherebbe un altro. Mesto è in forma, Armero pure e per questo non mi creo dubbi.

Assenza di Frustalupi

Ho allenato senza secondo tecnico per anni, posso farlo anche per due partite. L’eccellente lavoro di Frustalupi viene svolto durante la settimana, non sulla panchina.

Ancora su Armero

Non credo di partire con lui mezzala, abbiamo altre soluzioni.

 

 

Preferenze privacy