shinystat spazio napoli calcio news Invasione dei tifosi napoletani a Pescara: in 7mila all'"Adriatico"

Invasione in Abruzzo: 7mila tifosi azzurri a Pescara

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

STADIO PESCARA

Due volte in questo campionato, l’«Adriatico», lo stadio del Delfino Pescara 1936, omologato per una capienza complessiva di 22 mila spettatori, ha registrato il pienone: con l’Inter, alla prima giornata, la partita che celebrava il ritorno in serie A; e con la Juventus, alla dodicesima. In entrambe le occasioni è stato sfondato il muro delle ventimila presenze: 21.317 con i nerazzurri; 20.355 con i bianconeri. Sabato sera, con il Napoli, gli esperti prevedono il terzo pienone della stagione, il primo del 2013, anche se escludono la possibilità di un crollo del record di presenze o di conseguenza di quello dell’incasso. Non fosse altro per i prezzi praticati nei settori più ricercati: 180 euro in tribuna d’onore; 140 per le poltronissime; 100 in tribuna vip. Da Napoli, infatti, è annunciato un esodo piuttosto massiccio di sportivi. Quattromila andranno ad occupare la curva destinata agli ospiti (20 euro il costo del biglietto per chi è in possesso della tessera del tifoso); altri tremila, invece, andranno in tribuna (70 euro per la Majella; 40 l’Adriatica centrale; 30 la Laterale).

IN QUATTROMILA DALLA CAMPANIA Quattromila tifosi si metteranno in marcia dalla Campania; altri tremila, invece, sono i residenti fuori regione ed affluiranno da tutto l’Abruzzo ma anche dal vicino Molise, dalle Marche, dalla Toscana, dall’Emilia e Romagna. Circa settemila fan al seguito, questa la previsione degli esperti che curano la prevendita nel capoluogo abruzzese. Ormai è diventata una costante. Ogni volta che il Napoli si esibisce lontano al San Paolo viene scortato da migliaia di appassionati. Erano in diecimila circa a San Siro nella sfida con il Milan. Non meno di cinquemila a Torino, al cospetto del Toro. Settemila, o forse anche di più, a Pescara. La formazione di Mazzarri, al momento, viene dopo la Juventus, per la media-tifosi che porta in giro per l’Italia. E’ questo è un altro segnale di quanto il Napoli sia ridiventata una big del campionato ed una squadra quantomai seguita dai propri appassionati.

CURVA INTERA – I dirigenti del Pescara, in previsione di una forte richiesta di biglietti da Napoli, hanno destinato una curva intera alla tifoseria ospite, la Sud, concedendo un’agevolazione agli abbonati di quel settore per trasferirsi in tribuna. Può contenere quattromila e centouno posti, lasciando vuoto lo spicchio (600 posti) che dovrà fungere da cuscinetto tra curva e laterale. In pratica, hanno adottato gli stessi accorgimenti logistici riservati per sfide con le grandi (Juve, Inter, Roma). E sarà così anche alla terzultima giornata quando all’Adriatico scenderà il Milan di Allegri che a Pescara ha lasciato un buon ricordo da calciatore. Ieri pomeriggio è scattata la prevendita libera per tutti. E già sono stati venduti, attraverso il circuito della Ticketone, i primi duemila tagliandi per la curva ospiti. Ma tanti sono i napoletani che risiedono in Abruzzo e che possono acquistare senza tessera del tifoso biglietti di altri settori.

L’ABBINAMENTO – Trattandosi di un anticipo serale, decine di napoletani, specie coloro che possiedono la seconda casa dalle parti di Roccaraso, Rivisondoli e Castel Di Sangro (e sono tanti) hanno programmato il week-end con le famiglie in modo da assistere il sabato sera alla partita a Pescara e poi trascorrere la domenica in assoluto relax nelle abitazioni di montagna.  Carovane intere sono invece previste dal Molise, dall’Emilia e Romagna e dalla Toscana per incoraggiare il Napoli, che privo di Cavani e Behrami, dovrà fare un altro passo avanti verso il consolidamento del secondo posto in classifica.
Fonte: Corriere dello Sport
Preferenze privacy