shinystat spazio napoli calcio news Paolo Cannavaro a RM: "Il secondo posto sarebbe un risultato gratificante, ma non sottovalutiamo il Cagliari. Gerbaudo? Ormai ci temono..."

Paolo Cannavaro a RM: “Il secondo posto sarebbe un risultato gratificante, ma non sottovalutiamo il Cagliari. Gerbaudo? Ormai ci temono…”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

napoli_allenamento_castel_volturno_spazionapoli_foto (51)_paolo_cannavaroPaolo Cannavaro, capitano e bandiera del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Marte nel solito salottino azzurro settimanale.

Strada in discesa dopo la gara di Milano?

Vincere sarebbe stato importantissimo, non perdere è stato comunque importante. I quattro punti sono un’arma in più, ma non possiamo stare tranquilli.

E’ mancato il cinismo contro i rossoneri?

Anche noi sapevamo di poterla vincere, ma non significa che non ci abbiamo provato. Avevamo dinanzi a noi il Milan, non l’ultima arrivata. Loro dopo l’espulsione si sono chiusi bene.

Su Napoli-Cagliari

Loro sono tranquilli ed è proprio questo il pericolo. In campo non danno punti di riferimento, hanno idee chiare e mettono in mostra un bel calcio. Sarà una partita complicata, ma dobbiamo vincerla a tutti i costi perché non possiamo perdere punti. Non dobbiamo sottovalutarli.

Pericolo rilassamento

La squadra è carica, andiamo tutti nella stessa direzione. A fine anno ognuno farà le sue valutazioni.

Cagliari senza stadio, potrebbe esaltarsi al San Paolo?

Hanno un’ossatura che va avanti da tanti anni. Giocare in uno stadio pieno potrebbe davvero esaltarli. I problemi non li hanno scalfiti, non sarà facile.

Sul goal segnato contro il Cagliari l’anno scorso

Fu una goleada. Meno male che non ho segnato il quinto o il sesto goal, altrimenti avrebbero detto: “Vabbuo’, ha signato pure Cannavaro!” (ride).

Obiettivo Champions diretta

Significherebbe svolgere il ritiro in maniera più tranquilla. Non capita a tutti di disputare per diversi anni consecutivi le competizioni europee, saremmo orgogliosi di entrare in Champions dalla porta principale.

Lotta con la Juventus

Il secondo posto ci gratificherebbe. C’è il rammarico per aver buttato via qualche punto di troppo, distaccandoci dalla Juve che viaggia ad una velocità supersonica. Andare a Roma contro la Lazio e vincere è stata un’altra dimostrazione di forza.

In città il secondo posto sembra passare in secondo piano

C’è chi parla a causa della delusione perché voleva vincere lo scudetto ed è bello. Chi non si accontenta però perde il contatto con la realtà. Credo che siano in netta minoranza.

Polemica Napoli-Juve

Il gesto di Gerbaudo, fatto sotto ad un settore pieno di bambini, è una vera figuraccia. I ragazzi sono adulti ormai già a 14 anni, è giusto abbassare i toni ed evitare comportamenti del genere.

Sempre su Napoli-Juve

Tutto l’ambiente calcio non riesce a dare un buon esempio ai ragazzini. Sono convinto che questi episodi avvengano perché temono il Napoli.

Regalo per Behrami

Abbiamo fatto una colletta e gli regaleremo una seduta dal barbiere per cambiare la tintura!

Record di presenze

Far parte di questa classifica è tanto. Quelli avanti sembrano irraggiungibili, ma sono entrato nella storia e mi fa piacere esserci. Sono davvero orgoglioso, è un premio ad una scelta fatta tanti anni fa. Ho Hamsik alle spalle che mette tanta pressione, ma sono convinto che entrerà anche lui in questa classifica. Ama Napoli e lo merita.

I complimenti di Mourinho e la rivincita con il Chelsea

La desidero tanto, come desidero riportare il Napoli al top del calcio europeo.

Capitolo Nazionale

Non so cosa risponderti. La mia Nazionale è il Napoli, una grande squadra amata, odiata, al vertice in Italia.

Behrami risponde su Twitter

“Vorresti avere la mia folta chioma eh?” Il siparietto continua..

Progetto Napoli

Il nostro progetto non ha limiti, lo ha detto il presidente. Puntiamo a crescere sempre di più con l’acquisto di gente affermata e giovani di prospettiva. Sia Mazzarri che Cavani spero possano rimanere. Sarebbe fondamentale la permanenza del mister, poiché conosce l’ambiente ed è in grado di stimolare i calciatori. Vincere qualcosa sarebbe la ciliegina sulla torta, sarebbe questo il nostro obiettivo in caso di permanenza del tecnico.

Su Cavani

Lasciando Napoli perderebbe i miei lanci (ride). Edi in questi tre anni ha dimostrato di essere un bomber vero. Napoli gli ha dato la possibilità di affermarsi e lui è riconoscente alla città. Mi metto nei suoi panni, sarà difficile scegliere. Se dovesse andar via nessuno dovrebbe restarci male, perché è un top player ed esistono piazze non rifiutabili come ad esempio il Real Madrid. Napoli però è un’altra cosa. Le parole del film di Siani sono vere: ho sentito calciatori che se ne sono andati piangendo da Napoli…

Un Tweet per il presidente

Sono peggio di Mazzarri sui social network. Sono contro, non saprei come fare. Vi prego, non fatemi fare richieste al presidente!

Tatuaggio scudetto

Ho ancora spazio sul mio corpo, speriamo…

San Paolo pieno domenica

Siamo un unico corpo con i tifosi, viaggeremo nella stessa direzione anche domenica.

Allenamento a porte aperte

È sempre bello allenarsi dinanzi a tante persone, capita solo a Napoli.

 

 

 

Preferenze privacy