shinystat spazio napoli calcio news Vargas, il trionfo dell'incompreso: una rete nella sfida con Cavani

Vargas, il trionfo dell’incompreso: una rete nella sfida con Cavani


vargas_chile-320x233Il trionfo dell’incompreso. Premessa: il gol con cui ha affossato l’Uruguay non è che poi fosse così complicato. Però per Edu Vargas ha un valore doppio. Forse triplo. Non solo perché consente al Cile di volare al terzo posto nella corsa alla qualificazione del Mondiale di Brasile 2014 e di scavalcare in classifica proprio la Celeste, ma soprattutto perché il tutto avviene sotto gli occhi di Cavani, di cui per oltre 12 mesi ha fatto la riserva nel Napoli.

Nel gioco delle coppie tanto amato da Mazzarri, Vargas più che l’altro, era quasi uno in più. Mai, neppure una volta, il tecnico di San Vincenzo ha preferito Turboman al Matador in campionato. 19 volte in campo, sempre alla fine, per un totale di appena 290 minuti giocati. Zero gol fatti in serie A e una sola notte di gloria: contro l’Aik Stoccolma, in Europa League. Segnò una tripletta. Per il resto, solo tanti bocconi amari. E proprio nella stagione in cui l’altro, Edi Cavani, ha segnato gol a grappoli, l’ex Turboman macinava delusioni e flop uno dietro l’altro. 

Finché, dolorosamente, Riccardo Bigon, ha dovuto prendere la decisione di cederlo. E a quel punto ha scoperto di aver in dotazione non un brocco, ma un vero fenomeno. Il ds azzurro, infatti, un giorno di gennaio spiegò: “Ci sono almeno 12 squadre sudamericane che vogliono Vargas, una vera e propria asta”. Alla fine il Napoli lo diede al Gremio scatenando persino una rissa diplomatica con il presidente del San Paolo che aveva già annunciato ai suoi tifosi l’arrivo del fenomeno cileno.

Napoli arrivò il 7 gennaio del 2012: era stato pagato 12 milioni di dollari. Con la metà, quelli del suo club, l’Universidad de Chile, hanno finanziato la costruzione del nuovo stadio. Insomma, un affare. Per tutti. Ma non per il Napoli: il calciatore di aquiloni (questo il suo hobby che spesso ha praticato a Monterusciello, dove ha abitato a lungo) correva forte in Cile. Ma in maglia azzurra è rimasto talento inesploso. Rovinato poi anche dall’accostamento a uno come Alexi Sanchez, cileno come lui, rapido come lui. Edu è cresciuto in una famiglia povera di Renca, sobborgo di Santiago del Cile. Nessuno di lui, a parte il giorno della sua presentazione all’hotel Vesuvio, ricorda una sua intervista, una frase, una lamentela. Niente. Quasi un record. E allora ben venga che il riscatto di Vargas, arrivi proprio al cospetto di Cavani, il suo amico-rivale nel Napoli.

Fonte: Il Mattino

ULTIME NOTIZIE

CHI SIAMO

Spazio Napoli è un giornale online in cui troverai: news Napoli, calciomercato Napoli, biglietti Napoli, foto Napoli, video Napoli, Primavera Napoli.

NUOVEVOCI

Appendice sportiva della testata giornalistica “Nuovevoci” – Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore editoriale “SpazioNapoli.it”: Antonio Manzo

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da SSC Napoli Calcio

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl