shinystat spazio napoli calcio news L'attacco "B" sbriga la pratica scozzese. Lavezzi salva il PSG, ma senza Ibra è stata dura

L’attacco “B” sbriga la pratica scozzese. Lavezzi salva il PSG, ma senza Ibra è stata dura

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

ChampionsPoco più di una sgambata infrasettimanale e tale si è, di fatto, rivelata la fatica juventina di Champions League contro il Celtic. la squadra di Conte sbriga la pratica scozzese con un gol per tempo, firmati dall’attacco “di riserva“. Di Alessandro Matri il gol del vantaggio (24′), ribadendo in rete la corta respinta di Forster e portando la Juventus avanti.
Il raddoppio giunge nella ripresa, ad opera di Quagliarella (63′), pronto a finalizzare l’azione imbastita sull’asse Pirlo-Vidal, per il 2-0 che proietta i bianconeri ai quarti di finale, a tenere compagnia Real Madrid e Borussia Dortmund.

Ed a concludere la prima metà delle squadre che daranno vita al prossimo turno, troviamo il PSG di Ancelotti che nonostante un buon vantaggio maturato all’andata, rischia davvero tanto contro il Valencia. L’1-1 finale premia i parigini che hanno però dovuto rincorrere il Valencia, passato in vantaggio con la sassata dal limite di Jonas (55′). A ripristinare il pareggio ci ha pensato Lavezzi (66′) che raccoglie la sua stessa conclusione, precedentemente respinta da Guaita. Francesi ai quarti, ma permane il dubbio sulla prolificità della squadra in assenza di Ibrahimovic, di cui Ancelotti dovrà fare a meno anche nell’andata dei quarti.

 

Preferenze privacy