shinystat spazio napoli calcio news Bigon: "C'è rammarico per gli episodi negativi, abbiamo dominato ad Udine. Non ci gira bene"

Bigon: “C’è rammarico per gli episodi negativi, abbiamo dominato ad Udine. Non ci gira bene”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Riccardo Bigon, braccio destro di Aurelio De Laurentiis, commenta la prestazione del Napoli sul campo dell’Udinese ai microfoni di Mediaset Premium.

bigon1Mazzarri non ha voluto commentare più di tanto gli episodi dei rigori, lei..“Noi non ci esponiamo più di tanto davanti ai microfoni. Non pensiamo sia la sede adatta. Penso che gli episodi negativi di stasera siano sotto gli occhi di tutti. C’erano due rigori per noi ma Damato non li ha fischiati. In ogni caso abbiamo dominato ad Udine e non è una cosa facile. Dovevamo essere più cinici”.

Una squadra che non segna“E’ anche un periodo dove non ci gira molto bene, stasera meritavamo senza dubbio la vittoria ed in qualche episodio ci è mancata proprio la fortuna di sbloccare la gara”.

Dato fastidio questi errori arbitrali prima della Juventus?“Episodi del genere danno sempre fastidio, che siano prima o dopo la Juventus. Noi comunque li cataloghiamo come episodi e come tali possono accadere. Magari oggi ci è girata male anche su questo, domani speriamo di no”.

La partita con la Juve di venerdì“Una gara che resta importante per mille motivi. E’ molto sentita e dobbiamo prepararla bene anche se non è affatto semplice visto che non abbiamo una settimana intera per prepararla”.

Maradona prossimo allenatore del Napoli“Qui si tocca un tasto più grande di tutti noi. Stiamo parlando del più grande simbolo del Napoli, non si tocca. Lui è uno di famiglia, lui è il Napoli. Lo aspettiamo a braccia aperte, sperando che possa assistere alla gara di venerdì contro la Juventus”.

CONOSCI SPAZIONAPOLI?

SpazioNapoli è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioInter.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

LE ULTIMISSIME

Seguici su Facebook

Preferenze privacy