shinystat spazio napoli calcio news Napoli, tour de force a febbraio

Napoli, tour de force a febbraio


1Ennesimo supplemento di fatica al quale sarà costretto il Matador, convocato per Uruguay-Spagna, amichevole di lusso in programma il 6 febbraio a Doha . A distanza di tre giorni, sabato 9 febbraio, ci sarà Lazio-Napoli all’Olimpico. Un impegno dell’Uruguay ancora una volta vicinissimo a una partita chiave in campionato, successe già prima di Juve-Napoli. Cavani nella migliore delle ipotesi potrà fare un po’ di defatigamento il giovedì e allenarsi solo il giorno della rifinitura, cioè il venerdì.
Il Matador non sarà l’unico nazionale del Napoli impegnato nelle amichevoli del 6 febbraio, ma indubbiamente lui è un uomo chiave e dovrà giocare a Doha, in Qatar, diverse ore di volo, viaggio dispendioso, sicuramente non il massimo alla vigilia di una sfida importante di campionato. E poi il Matador dovrebbe anche giocare in coppia con Suarez, quindi ci sarà da aggiungere il minutaggio in partita. Tra l’altro sarà anche un’amichevole di prestigio contro i campioni del mondo del mondo e d’Europa della Spagna, una sfida quindi anche di livello.
Altri sei gli azzurri convocati per la prossima tornata di amichevoli delle nazionali. Dura e stressante sarà anche la trasferta dei colombiani Zuniga e Armero che saranno impegnati in un’amichevole a Miami, negli Stati Uniti. Volo transoceanico e ritorno probabile il venerdì mattina, giusto in tempo per la rifinitura, tra l’altro i due colombiani ricoprono lo stesso ruolo, quello di esterno sinistro. Anche per Zuniga, come per Cavani, si è riproposto spesso il problema del rientro a pochissime ore dal match di campionato, a volte Mazzarri fu costretto a non poterlo utilizzare per la stanchezza. Impegni europei per altri quattro azzurri. I difensori Campagnaro e Fernandez giocheranno con l’Argentina conto la Svezia a Stoccolma, Behrami e Inler con la nazionale svizzera saranno impegnati in Grecia (nell’elenco non c’è Dzemaili). Si attendono le convocazioni di Prandelli per Italia-Olanda, in preallarme De Sanctis e Maggio e scenderanno in campo anche la Slovacchia e la Macedonia, possibili chiamate in vista per Hamsik e Pandev. L’elenco, quindi, può crescere ancora di più e senza la sosta di campionato questi impegni con le nazionali diventano ancora più duri perché cadono tra due partite consecutive di campionato.
Il Napoli sarà chiamato a febbraio a un vero e proprio tour de force, uno dei mesi più intensi: si comincia sabato 2 al San Paolo nell’anticipo contro il Catania. Poi il 9 c’è la Lazio, quindi l’Europa League il 14 contro il Viktoria Plzen, andata di Europa League, il 17 la Sampdoria e poi il posticipo di lunedì con l’Udinese. E il venerdì successivo (1° marzo), quindi con recupero di appena cinque giorni il big match al San Paolo contro la Juventus.
Amichevoli internazionali che capitano in un momento cruciale della stagione e alla vigilia di quella contro la Lazio che sarà una sfida decisiva in chiave Champions League e forse anche per la lotta scudetto. Calendario pienissimo e numero di partite che diventerà sempre più consistente per Edinson Cavani che tra l’altro non ha saltato neanche la coppa Italia e il match ininfluente di Europa League contro il Psv.

Fonte: Il Mattino