shinystat spazio napoli calcio news Lorenzo e Roberto: tra sogno e realtà

Lorenzo e Roberto: tra sogno e realtà


lory e roberto insigneIndimenticabile e da record. Il pomeriggio dei fratelli Insigne resterà indelebile nella memoria, loro e della storia del Napoli. Mai, prima d’ora, due fratelli napoletani hanno giocato insieme in maglia azzurra in A. Un primato che ha quasi commosso Lorenzo, quando lo ha appreso dai manager Andreotti e Ottaiano. Roberto sulle orme di Lorenzo: anch’egli portato al Napoli da Peppe Santoro, che lo ha strappato alla Reggina. Ha firmato col Napoli il primo contratto da professionista sino al 2017.
Entrambi hanno esordito a 18 anni a gennaio. «Che bello esordire al San Paolo, sono molto emozionato», ha detto a Radio Marte Roberto. E Lorenzo: «Sono felice. Gli dico sempre di allenarsi bene e non mollare mai». Mazzarri lo ha premiato: «Quando si puo’ bisogna far maturare i giovani facendo assaporare queste platee». Nello spogliatoio abbracci e baci dagli orgogliosissimi papà Carmine e mamma Patrizia, genitori anche di Antonio e Marco, anch’essi calciatori.
Roberto ha baciato la fidanzata, sussurrando: «Sono felicissimo la dedica è alla mia Rossella». Sono usciti insieme dallo stadio, indossando la tuta della Nazionale, convocati per lo stage delle tre Under 19, 20 e 21. Lorenzo è punto fermo dell’U21 di Mangia, Roberto, 17 reti in Primavera, dell’U19 di Evani. Ieri insieme per 7 minuti indimenticabili: è l’86’ quando Roberto entra per Hamsik, ricevendo il sostegno dello slovacco e il boato dei tifosi. Al 93’ Lorenzo lancia Roberto che s’invola sulla fascia e prova a servire Cavani, guadagnando un corner e gli applausi del fratello, che ha appena segnato il quarto gol in maglia azzurra, baciando la maglia.

Fonte: Il Mattino