shinystat spazio napoli calcio news Lavezzi: "A Parigi sto bene. Ho rifiutato l'Inter perché a Napoli mi hanno voluto bene"

Lavezzi: “A Parigi sto bene. Ho rifiutato l’Inter perché a Napoli mi hanno voluto bene”


1213_L1_Paris_Evian_Lavezzi_MongonguEzequiel Lavezzi è intervenuto questa mattina ai microfoni del programma Chiambretti Ore 10, in onda su Rai Radio 2, per parlare dei suoi trascorsi all’ombra del Vesuvio e del suo presente al Psg. Ecco quanto sottolineato da SpazioNapoli: “Non sono pentito di aver scelto Parigi. La capitale francese è diversa da Napoli: dove c’è il mare la gente è più allegra ed ha un’energia maggiore, ma in Francia posso uscire di casa senza problemi. A Napoli stavo bene, la città è molto bella, ma dopo cinque anni sentivo l’esigenza di cambiare”.

Differenze tra Napoli e Psg, Mazzarri ed Ancelotti: “Carlo parla con tutti, non solo con i calciatori più importanti. Mazzarri invece lavora maggiormente dal punto di vista tattico. Il Napoli è composto da calciatori che lavorano insieme da anni, mentre il Psg è una squadra nuova che ha bisogno di conoscersi. Cavani segna di più senza di me? Non so chi dei due ci abbia guadagnato, ma spero il meglio per lui e per il club”.

Sul mancato passaggio all’Inter: “A Napoli mi hanno voluto troppo bene, per questo ho rifiutato il trasferimento all’Inter. Ho chiesto a De Laurentiis di cedermi all’estero”.

Sul razzismo: “Purtroppo esiste ovunque, non solo in Italia e non solo nei confronti dei napoletani. Il calcio è folklore, queste cose non bisogna nemmeno guardarle”

Ultima battuta sulla diatriba Mazzarri-Conte:La difesa a tre l’ha inventata Mazzarri, non ci sono dubbi”.