shinystat spazio napoli calcio news Cavani: "Mi piacerebbe giocare con SuperMario"

Cavani: “Mi piacerebbe giocare con SuperMario”


Il camario-balotelli-italiapocannoniere azzurro si esprime: “Balotelli è un grande giocatore. Magari ogni tanto può succedere che si possa sbagliare. Giocare un giorno con lui? Nel calcio non si sa mai. È un grande campione e sicuramente mi farebbe piacere giocare con lui. È stato definito una mela marcia? Credo che nessuno possa giudicare un altro, lui è un campione italiano che regalerà tante gioie“. Prima di Edi avevano dato segnali positivi De Laurentiis e Mazzarri. “Il City vorrebbe cedere Balotelli per prendere Cavani? A me piacerebbe averlo a Napoli con Cavani“, ha detto il patron. “A me fece una buona impressione. Ho esperienza e un talento del genere sarebbe stimolante da allenare”, ha aggiunto l’allenatore toscano.
Ieri ha parlato Raiola, il manager di Supermario che però ha frenato. “Il Napoli a giugno? Non c’è assolutamente nulla, più Weiss, il talento del Pescara. Il Napoli sta parlando molto di Balotelli ma non c’è nulla perchè il Napoli è un club italiano e Mario non verrà in Italia”. E ancora: “Balotelli via a gennaio? C’è lo 0,0001 per cento di possibilità che vada via. Non è una mela marcia come ha detto Berlusconi ma una ciliegina. Non andrà via e non andrà in Italia, nè al Milan, nè al Napoli”.  Il feeling però è sempre vivo tra Mario e il Napoli. Due anni fa in occasione del meeting a Sorrento incontrò Mazzarri all’hotel Parco dei Principi, lì scoccò la scintilla. Poi l’attaccante si fermò un paio di giorni a Napoli, la visitò in sella a uno scooter facendo un giro anche a Scampia e ai Quartieri Spagnoli. Dopo la partita del Napoli a Manchester chiese un passaggio alla società azzurra sul charter che atterrava a Capodichino perchè il giorno dopo doveva essere interrogato come testimone in un processo sul riciclaggio. Poi al San Paolo segnò con il City nel match di ritorno, gli azzurri vinsero 2-1. Dopo la sua rete esultò in maniera composta e i tifosi napoletani non sfociarono in nessun tipo d’insulto.
In caso di rottura con il City, Napoli aprirà la porta, a differenza del Milan che invece con le parole di Berlusconi questa porta l’ha chiusa. Anche se la prelazione è dell’Inter. Il sogno dei napoletani è un supertandem: Cavani-Balotelli. La base di partenza è quella giusta, c’è il gradimento da parte di tutte le componenti. Ma è chiaro che da qui a far partire una vera e propria trattativa ce ne vuole. Sul possibile trasferimento di Balotelli al Napoli si sbilanciano anche i bookmaker inglesi: per Skybet gli azzurri sono a 6,00, seconda scelta dietro il Milan (a 2,62); stessa quota, ma gerarchie diverse sul tabellone StanJames, dove il Napoli è sempre a 6 volte la posta, ma davanti al Milan (a 7,00), Psg (11,00) e Inter (21,00).
Il Napoli intanto stringe i tempi per Calaiò. Nella trattativa si è inserito prepotentemente il Palermo, in prima persona è entrato in scena Lomonaco. Allora Bigon ha ripreso il pressing con il Siena e il manager dell’attaccante siciliano, Alessandro Moggi. Smussati gli ultimi angoli, soprattutto sulla formula il Napoli sarebbe pronto a venire incontro alle richieste del Siena e dell’ex azzurro. La trattativa, quindi, è da considerare nuovamente in stato avanzato: prestito con diritto di riscatto. Oggi potrebbe arrivare l’annuncio anche se Palermo e Torino non mollano la presa.

Fonte: Il Mattino