shinystat spazio napoli calcio news Aronica al San Paolo per difendere il Palermo

Aronica al San Paolo per difendere il Palermo


aronica1-400x215Da pochi giorni Salvatore Aronica indossa la maglia rosa della sua città, di una squadra che sta soffrendo e lottando per potersi salvare. Il Palermo non sta di sicuro attraversando un buon periodo, era necessario un nuovo aiuto per la difesa. E Totò, che aveva bisogno di nuovi stimoli, con il numero 3, darà tutto in campo per non deludere i tifosi palermitani che l’hanno sempre apprezzato anche con la maglia azzurra.

Domenica però tornerà al San Paolo, questa volta contro i partenopei che più volte hanno dato filo da torcere ai rosanero. E’ un difensore centrale Aronica, Mazzarri lo ha talvolta utilizzato come terzino e esterno sulla fascia sinistra. E ora giocherà contro un Napoli che di possibilità gliene ha offerte: lo ha portato tra le grandi in Champions League contro gli inglesi del Manchester City nel settembre 2011 e ha vinto una coppa Italia nel 2012. Forse le sue prestazioni non sono state tra le migliori della squadra azzurra, è stato spesso criticato per non aver agito e difeso la squadra nel giusto modo. Un esempio? L’errore col toro. Ma non sono state solo critiche quelle mosse a Totò, i partenopei gli hanno mostrato tutto il loro calore fino alla fine, fino all’ultimo giorno. Domenica sarà un ospite al San Paolo e potrà non essere il solo. Già, Aronica potrebbe tornare in campo con un vecchio compagno di giochi che lo affiancherà anche in questa avventura palermitana: Andrea Dossena, dato in prestito alla squadra siciliana. Per l’attacco del Napoli sarà una nuova sfida, che troverà una parte della vecchia squadra a difendere l’avversario. Aronica sarà all’altezza? Di sicuro sarà una sfida, un’emozione nuova, perchè da entrambe le parti c’è stima e ognuno conosce il punto debole dell’altro. Di certo, il Napoli dovrà giocare anche d’astuzia e colpire per primo, mirando a colpire un tallone d’Achille che non è per gli azzurri così segreto.

Maria Rea

Riproduzione riservata