shinystat spazio napoli calcio news Il Ritorno del Macedone

Il Ritorno del Macedone


pandevDomenica sera contro la Roma il Napoli ha colto un risultato importantissimo ai fini della classifica e per risollevare un umore generale che sino alla trasferta pre natalizia di Siena era sceso molto in basso.

Oltre all’ennesima esaltante prova di Cavani, ad un eccezionale De Sanctis e ai due ottimi recuperi di Zuniga e Maggio, un ulteriore ritorno ad una grande prestazione è andato in scena in quel del San Paolo; quello di un eclettico Goran Pandev.

Il macedone si è reso protagonista di una prova eccezionale, spaccando in due la partita e la difesa della Roma in numerose occasioni. L’egregia prova è stata condita anche da due assist vincenti per Cavani, precisi, belli e difficili come quelli che solo chi possiede il talento di Pandev può fare.

L’attaccante, ex Lazio ed Inter, era atteso da tutti ad una prova della verità e non ha mancato l’appuntamento. Se la stagione per lui dovesse continuare così sino alla fine il Napoli avrebbe, senza quasi alcun dubbio di sorta, l’attacco più forte della serie A, considerando i numeri alieni di Cavani e il talento purissimo, seppur grezzo, di Insigne.

In realtà Pandev dopo la stagione sufficiente disputata lo scorso anno, quale alternativa ai “tre tenori” (Lavezzi, Hamsik e Cavani) aveva fatto più che ben sperare i tifosi per un’annata importante nel corso del pre campionato, quando ha segnato in tutte le partite di avvicinamento all’inizio ufficiale della stagione.

Inoltre l’inizio era stato scoppiettante con le rete in Supercoppa contro la Juventus e un inizio da titolare positivo in campionato.

Dopo le primissime giornate però Pandev, del quale non si discute il talento sopraffino, è sembrato rientrare nei ranghi e nella lentezza e opacità mostrata a tratti già lo scorso anno e a seguito anche di un infortunio ha perso il ruolo di titolare, a favore del giovane Insigne.

La notte delle befana però, considerando le vacanze rigeneratrici, la febbre e le probabili distrazioni date ad Insigne dal recente matrimonio, Mazzarri ha ripuntato sul Macedone, che non ha fallito l’occasione facendo gioire il San Paolo e segnare con estrema facilità Cavani, uno che non chiede altro che palloni come quelli offertigli da Pandev .