shinystat spazio napoli calcio news Serve chiarezza: De Laurentiis fissa un incontro per conoscere le intenzioni di Mazzarri legate alla panchina azzurra

Serve chiarezza: De Laurentiis fissa un incontro per conoscere le intenzioni di Mazzarri legate alla panchina azzurra


Mazzarri_1Il mercato impazza ancor prima del suo via ufficiale. La società azzurra, oltre ai rinforzi per la rosa, sta pianificando anche l’incontro tra il presidente De Laurentiis e il tecnico Walter Mazzarri affinché si faccia chiarezza su ciò che accadrà dopo giugno 2013, ossia la scadenza del contratto che lega l’allenatore di San Vincenzo al Napoli. Ecco un estratto di quanto riportato dall’edizione odierna de La Repubblica:

“L’appuntamento è già stato fissato da Aurelio De Laurentiis. Tra il 7 e l’8 gennaio, infatti, è in programma l’incontro della verità tra il produttore cinematografico, il direttore sportivo Riccardo Bigon e soprattutto Walter Mazzarri, in cui il mercato di riparazione non sarà l’unico argomento sul tavolo e dovrà essere affrontato pure il nodo del contratto (in scadenza a fine giugno) dell’allenatore toscano. La partita a scacchi è solo all’inizio e non sono previsti nell’immediato annunci ufficiali, a prescindere dal colore della fumata. È naturale, però, che la società abbia fretta di risolvere al più presto il rebus della panchina per dedicarsi alla programmazione, strettamente legata alla decisione del tecnico. Le ipotesi sono due, diametralmente opposte tra loro: continuità o rivoluzione. La chiarezza è indispensabile anche per non fallire la scelta dei rinforzi, complicata dalla attuale situazione di stallo. De Laurentiis ha urgenza di capire le decisioni di Mazzarri, se non altro in maniera ufficiosa. Se l’allenatore lascerà intendere di voler rimanere pure dopo la scadenza di giugno, infatti, il Napoli potrà concordare al cento per cento gli acquisti da effettuare con lui. In caso di divorzio, invece, la società dovrà procedere con molta più cautela, stando attenta a non prendere dei giocatori funzionali soltanto per il presente, ma in teoria sgraditi al nuovo tecnico che dovrà prendere il posto”.