Napoli, sotto l'albero c'è Burdisso...

Napoli, sotto l'albero c'è Burdisso...

burdisso_orizProbabilmente il gol che ha aperto le marcature nella sfida di sabato col Milan non serviva ad accendere i riflettori su Nicolas Burdisso, almeno non in casa Napoli. Anche prima del bel colpo di testa che ha fatto esplodere l'Olimpico il nome del difensore argentino circolava negli ambienti Napoli. Il motivo è che l'ex interista (al di là della gara da titolare col Milan) non trova spazio con Zeman e vorrebbe cambiare aria. L'obiettivo di Burdisso è di giocare i mondiali in Brasile del 2014 con l'Argentina, ma il ct Sabella gli ha spiegato che senza un posto fisso in squadra non se ne parla.

LA PROPOSTA. Ecco perché agli inizi del mese il giocatore ha chiesto al dg Baldini di trovare una soluzione. La richiesta del difensore, che è chiuso dall'ottimo giovane Marquinhos, non ha fatto dispiacere la Roma, anzi. Il motivo è nell'ingaggio del giocatore, decisamente elevato: considerando i bonus (che però non ha centrato nella scorsa stagione) si arriva a ben 2,5 milioni di euro. Ecco perché a Baldini non dispiacerebbe sollevare le casse del club dall'oneroso stipendio. Quindi, da parte della Roma è arrivato subito il via libera per la cessione del giocatore, il quale è stato invitato a trovarsi una squadra. E una soluzione Burdisso ce l'ha già, perché il Boca Juniors gli ha fatto un'offerta per farlo tornare in patria. Tuttavia il giocatore vorrebbe rimanere in Italia in quanto la sua famiglia è ormai ambientata, anche se non esclude il ritorno a casa. A questo punto Gustavo Mascardi, l'imprenditore argentino che detiene il suo cartellino (diviso con altri soggetti e del valore di 5 milioni di euro) avrebbe intrapreso tramite degli intermediari alcuni contatti per proporre Burdisso in Italia. Tra i contatti di Mascardi ci sarebbe stato anche Aurelio De Laurentiis.

COLPO PERFETTO. E proprio il Napoli è squadra che sarebbe molto interessata ad acquisire il cartellino di Burdisso. L'identikit è quello ideale per Walter Mazzarri: difensore esperto (31 anni) assolutamente brillante dal punto di vista fisico, e soprattutto che conosce la Serie A come le sue tasche. Proprio come ha richiesto l'allenatore, Burdisso rappresenta il difensore duttile per eccellenza, visto che può giocare in tutte le posizioni (anche da centrale, nonché destra e sinistra) e infine è anche bravo a far gol, come la rete al Milan ha confermato.

L'OSTACOLO. C'è un problema, però e non è da poco. Mentre la Roma può liberare il giocatore in prestito, l'ostacolo grosso è rappresentato dall'ingaggio. Mentre il Boca Juniors avrebbe offerto a Burdisso un ingaggio intorno al 1,5 milioni, il Napoli non può fare altrettanto. Attualmente lo stipendio dell'argentino è di 2 milioni di euro, ma per aprire un discorso in ambito Napoli bisognerebbe almeno che Burdisso si dimezzasse lo stipendio. A questo punto la riflessione spetta al giocatore, ma De Laurentiis sta considerando la possibilità, perché il romanista rappresenterebbe un grande colpo per la difesa, utile anche in caso di ritorno anticipato di Cannavaro. E chissà, si dice anche che l'argentino potrebbe dare il cambio a Campagnaro, e quindi per le casse del Napoli non ci sarebbero cambiamenti. Il Toro di Cordoba potrebbe andare all'Inter a gennaio, e quindi il Napoli "girare" i soldi del suo stipendio per Burdisso. Ovviamente in questa ipotesi Burdisso non sarebbe l'unico colpo di mercato, ma servirebbe comunque un altro elemento per sostituire Aronica, come da programmi. Nessuna occasione è migliore del 6 gennaio, per poterne parlare in occasione di Napoli-Roma al San Paolo.

Fonte: Il Roma

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram