I tre acquisti mancati del 2012, al terzo posto..

I tre acquisti mancati del 2012, al terzo posto..

Federico BalzarettiNell'analizzare il 2012 azzurro c'è un aspetto da non sottovalutare: il calciomercato. Quest'ultimo è uno dei componenti fondamentali dello sport più amato nel Mondo. Tutto inizia da lì. Ogni successo, ogni conquista, ogni traguardo è perseguibile grazie ad attente e scrupolose operazioni di mercato, in modo da rendere la rosa forte e completa. Di certo non si tratta di un qualcosa di semplice. Il calciomercato, infatti, è un percorso difficile da attraversare, ricco di buche e di miraggi che possono portarti fuori strada. Come in ogni cosa, anche qui, i rimpianti diventano una componente. Quelle trattative andate in fumo per una qualsiasi piccolezza che vorresti rendere cenere quando capisci che il giocatore in questione è il tassello mancante della tua squadra. Il Napoli, in questo 2012, di rimpianti ne ha, sul mercato. Ne abbiamo scelti tre, al terzo posto..

Voleva andare a Parigi, poi è andato a Roma - Quando un giocatore rifiuta, così palesemente, Napoli è sempre brutto. Stiamo parlando di Federico Balzaretti, trentunenne esterno sinistro in forza alla Roma. Ad inizio estate aveva espresso la volontà di lasciare Palermo per raggiungere la sua famiglia a Parigi. Famose le parole di Perinetti, ai tempi direttore generale dei rosanero: "Il ragazzo ha espresso la volontà di raggiungere la sua famiglia in Francia, in caso contrario resterà con noi". Al Palermo non è restato, ma il Paris Saint-German non lo ha mai cercato. E allora? Qualcosa non torna. Infatti Balzaretti si è vestito di giallorosso ma, soprattutto, ha rifiutato Napoli. De Laurentiis ha offerto di più sul cartellino ma di meno sull'ingaggio. Non si parla di differenze siderali ma che comunque, a certi livelli, fanno la differenza. La sensazione è che il giocatore abbia sempre un po' snobbato l'idea di un suo trasferimento a Napoli.

Il rimpianto è tecnico - Sì, come da titolo. Il rimpianto non può essere economico. Questa volta il presidente ci ha provato fino all'ultimo ad accontentare il proprio allenatore, quel Walter Mazzarri che stravedeva per Balzaretti. In questo caso il rimpianto è puramente tecnico. Il giocatore si sarebbe sposato benissimo con il modulo del tecnico di San Vincenzo e avrebbe completato un ruolo storicamente scoperto nel Napoli, soprattutto dopo la fase calante di Andrea Dossena.

Fonte Video: reterete24.it
RIPRODUZIONE RISERVATA

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram