A Plzen non hanno paura: "Col Napoli sfida alla pari"

A Plzen non hanno paura:

Europa-leagueL'urna di Nyon ha messo di fronte Napoli e Viktoria Plzen nei sedicesimi di finale di Europa League. Se all'ombra del Vesuvio il sorteggio è stato accolto con pacato ottimismo, non sembrano giungere segnali di timore reverenziale dalla Repubblica Ceca. La squadra, allenata attualmente da Pavel Vrba, ha spaventato appena un anno fa il Milan a San Siro e nel girone eliminatorio di questa edizione si è piazzata davanti ai campioni in carica dell'Atletico Madrid.

Un compagine ostica e sbarazzina sul campo, sfrontata davanti ai microfoni: "Siamo soddisfatti - dichiara il centrocampista Vladimir Darida al sito ufficiale della società- Certo poteva andarci meglio, ma anche peggio. Il Napoli ha blasone internazionale e campioni come Hamsik e Cavani. L'anno scorso hanno ben figurato in Champions League. Ma sono certo che sarà una sfida alla pari. Spero soprattutto - conclude - che i nostri tifosi verranno a sostenerci in massa anche in Italia, come avvenne l'anno scorso a Milano".

La prima gara si giocherà al San Paolo il 14 febbraio e "sarà certamente un vantaggio per noi giocare prima in trasferta - afferma la giovane promessa David Stipek - Il Napoli è una buona squadra ma non è più forte del Milan, contro il quale nella scorsa stagione ci siamo espressi davvero bene".

Sorride a denti stretti anche il mastino ceco Vaclav Prochazka: "Speravamo di evitare il Bate Borisov, nonchè le squadre tedesche e inglesi - spiega - Con il Napoli la qualificazione agli ottavi è aperta. E' una sfida intrigante. Loro hanno una buona difesa, ma il nostro primo obiettivo sarà fermare Cavani". Il guanto della sfida è lanciato. La parola al campo, ma solo tra due mesi.

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram