Napoli-Psv, il vivaio azzurro pronto a mettersi in mostra

Napoli-Psv, il vivaio azzurro pronto a mettersi in mostra

La pura legge del turn over torna di moda e stavolta sarà massiccio, totale, allargatissimo: perché in Europa League, e lo dice il regolamento, si può anche esagerare. C’è un elenco, e vabbè, ma c’è anche una lista B, quella che concede ad un club (eventualmente lo voglia e, soprattutto, possa farlo) di ricorrere ai prodotti del vivaio: si procede alla vigilia, in casi del genere; e si comunicano i soggetti interessati alla partita. Napoli-Psv conta poco meno di niente per la classifica, però per un ragazzo può essere un’emozione ed anche un minimo esame: ecco che a Castelvolturno ci stanno pensando.

REGALO DI NATALE AI BABY? - Nel listone presentato all’Uefa sono già inseriti il portiere Crispino, il baby Fornito e il brasiliano Uvini, che dovrebbe (finalmente per lui) debuttare. Ma qualche chanche la ha pure qualche esponente della Primavera, che potrebbe allungare l’organico per dopodomani sera e permettere a Mazzarri di avere a disposizione soluzioni alternative: intanto, largo a Rosati e a Campagnaro che può rientrare, a Fernandez che ha scontato la squalifica; poi a Mesto e a Dossena sulle fasce, a Donadel e a Dzemaili in mezzo; a Vargas in attacco, a El Kaddouri tra le linee, chissà proprio in compagnia di Fornito, per preservare tutti ma proprio tutti, considerato che poi l’Inter sarà vicinissima, ad appena settantadue ore. Ma, attenzione a Insigne junior, dunque a Roberto, e poi ad Allegra e a Nicolao. Volendo si può fare: la qualificazione è garantita, la «pressione» è sollevata e le condizioni ci sono tutte per infiocchetare un bel regalo di Natale a tre o quattro giovanotti di belle speranze. Un’idea, per il momento.
Fonte: Corriere dello Sport

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram