Corbo: "A gennaio il Napoli va completato"

Corbo:

Assecondando un'idea abbastanza radicata all'interno dell'ambiente calcistico italiano, il Napoli non avrebbe quella fame che contraddistingue la Juventus, né il blasone che appartiene ad Inter e Milan, né tantomeno sciorina il calcio-champagne che attualmente propone Fiorentina. Eppure la squadra di Walter Mazzarri, a dispetto di tutte le critiche che è costretta ad incassare, si trova lassù... a due passi dalla capolista.

IL "CORBO PENSIERO"-  Cosa sarebbero in grado di regalare i calciatori azzurri ai propri sostenitori se Aurelio De Laurentiis a gennaio decidesse di aprire i cordoni della borsa e se Riccardo Bigon riuscisse a scovare quei 2-3 tasselli ideali per il mosaico del Napoli? Una cosa è certa: se ciò avvenisse, i partenopei darebbero filo da torcere alla squadra di Antonio Conte fino all'ultima giornata di campionato. L'ultima campagna-acquisti del club campano non ha consentito alla squadra quel definitivo salto di qualità tanto atteso, ma tra un mese esatto c'è la possibilità irrinunciabile di migliorare la rosa azzurra.

Dello stesso parere sembra essere anche Antonio Corbo, editorialista per le pagine napoletane de La Repubblica"De Laurentiis si loda per gli acquisti fatti la scorsa estate ma rischierebbe di mandare in tilt la più scassata macchina della verità. Il Napoli è un capolavoro imperfetto. Può lottare con la Juve grazie a un micidiale congegno offensivo. Da ieri ai vari Cavani, Hamsik, Cannavaro e De Sanctis va aggiunto il superlativo Gokhan Inler tra i pilastri della squadra. Se il Napoli è un’adorabile incompiuta, lo deve a luci ed ombre di mercato. In estate Vargas fu considerata una prima punta, su Donadel decise di puntare Bigon come mediano di ricambio, mancava (e manca ancora) poi un difensore dal passo corto e rapido. Il Napoli  non solo può lottare per lo scudetto, ma ha il dovere di farlo. Per valori tecnici, maturità, freschezza ed una struttura proiettata verso il futuro. Struttura che però va completata: una punta di peso, un interno di difesa e un centrocampista di riserva. È da sperare che i 5 gol di domenica restituiscano non solo l’ottimismo, ma anche la voglia di disturbare la Juve. A Fuorigrotta non sempre passa il Pescara in gita. De Laurentiis e Mazzarri, uniti da rispettoso silenzio, sono pronti?"

Marco Soffitto

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram