shinystat spazio napoli calcio news Insigne, un intero attacco sulle sue spalle

Insigne, un intero attacco sulle sue spalle

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Un colpo di clacson, un cenno di saluto. E via, verso casa. Ancora un’altra volta. Il colpo di scena poco dopo la conferenza stampa di Paolo Cannavaro: Pandev non parte per la Sardegna e a bordo della sua auto fa ritorno nella sua abitazione mentre la squadra lascia Castelvolturno a bordo del bus. Il rebus del giorno prima si risolve con una certezza assai poco gradita: non è ancora la giornata di Goran, dunque, ma può essere lo stesso il giorno del Napoli. Senza il macedone, infortunato e pure senza Cavani, squalificato, gli azzurri cercano tre punti contro il Cagliari, per cancellare l’amarezza della vittoria andata in fumo con il Milan e restare in alto.

Di certo è un Napoli non assistito dalla buona stella. Stava montando l’ottimismo dopo che Pandev, in campo per l’ultima volta a Marassi con il Genoa per 33 sciagurati minuti, aveva mostrato segnali di ripresa e sembrava essere disponibile per la trasferta. Ma subito è arrivata dall’infermeria la pessima notizia. L’ex interista – che fa fatica a trovare pace – sta meglio, ma non così bene da correre rischi a Cagliari, in una sfida che si attende molto accesa. La caviglia è ancora dolorante e lui non è tipo che azzarda. Tornerà probabilmente in campo domenica prossima contro il Pescara. In attacco, allora, Mazzarri lancia Insigne unica punta con Hamsik trequartista e Dzemaili da supporto. Un modulo inedito, adattato a quelle che sono le caratteristiche tecniche degli uomini a disposizione del tecnico toscano. Mazzarri dà così il via a un asse di centrocampo made in Svizzera: Behrami, Inler e per l’appunto Dzemaili. Una mediana promettente e di immenso spessore che ha già mostrato di fare non solo della quantità la sua arma migliore. Di fatto, Mazzarri è costretto a fare di necessità virtù: poiché ha un attacco dimezzato dai forfait e non avendo in organico un’altra punta di ruolo, è costretto ad aggrapparsi a un finto centravanti centrale. Per l’appunto Lorenzo Insigne.

Le prove tecniche di formazione per trovare l’undici giusto per affrontare il Cagliari, dimenticare la delusione del pareggio casalingo contro il Milan e andare proseguire la strada in campionato con il giusto stato d’animo, accompagneranno Mazzarri fino all’ultimo istante. I guai, come è noto, non sono solo in attacco, dove poiché le alternative sono risicate non è per nulla complicato anticipare le idee del tecnico del Napoli. I dilemmi sono anche in difesa, dove non c’è poco da cambiare: al momento, dopo il forfait confermato di Campagnaro, l’idea è quella di far rientrare fin dal primo minuto in campo Britos e spostare sulla destra Gamberini, che così tanto bene sta giocando in questa fase iniziale della stagione. Il ritorno del mancino, ex Bologna, a sinistra, dovrebbe essere l’altra novità della formazione anti-Cagliari. Nonostante i cali di forma, nessun ballotaggio tra i laterali di centrocampo: via libera ai titolarissimi di Mazzarri, ovvero Zuniga e Maggio. Dossena è costretto a fare un passo indietro dopo il recupero del colombiano che, una volta tornato disponibile, si è rimpadronito della maglia da titolare.

Mazzarri, conti alla mano, questa volta non userà tutti e 23 i posti possibili tra campo e panchina. La squadra azzurra è attesa da un banco di prova impegnativo a Cagliari, a cui seguirà poi la prima settimana senza gare infrasettimanali e impegni internazionali. Come non succedeva da due mesi e mezzo a questa parte. Subito dopo: 7 partite in 22 giorni. Cinque di campionato e 1 di Europa League 1 di Coppa Italia. Da qui al 22 dicembre gli azzurri dovranno vincere più gare possibili, nel tentativo di catapultarsi a ridosso della capolista Juventus.

Fonte: Il Mattino

 

 


 

CALCIOMERCATO NAPOLI

CONOSCI SPAZIONAPOLI?

SpazioNapoli è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioInter.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network, il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

NAPOLI CALCIO - ULTIMISSIME

Seguici su Facebook

Preferenze privacy