shinystat spazio napoli calcio news La giusta osservazione di Maifredi

La giusta osservazione di Maifredi


Ha ragione il buon Gigi Maifredi; ha ragione in virtù di un’elementare psicologia del buon senso e di una profonda psicologia del calcio. L’ex allenatore di Bologna e Juventus, oggi intervenendo alla trasmissione radiofonica Radio Gol sulle frequenze di Kiss Kiss Napoli, si è lasciato andare a una acuta e semplice constatazione sull’incidenza negativa della creazione del Napoli 2 europeo.

Ecco il passaggio chiave “Secondo me è stato fatto un grandissimo sbaglio, ossia di calcolare la squadra che giocasse in Europa League come una squadra di secondo piano, e di conseguenza chi giocava si sentiva una riserva”.

Questo è il punto che Maifredi ha centrato perfettamente. Non si tratta di essere riserve, ma di sentirsi condannati ad essere riserve, di sapere che si è considerati secondi in maniera definitiva.
Certo poi il rendimento dipende dalla tipologia caratteriale; c’è il calciatore che subisce e chi reagisce a quella che sente, per egoismo universale, un’ingiustizia. Dalle risposte sul campo le seconde linee azzurre sembrano appartenere alla prima griglia, ma forse appartenevano alla seconda, e la reiterazione del “reato” di farle sentire riserve le ha reso davvero tali.

Carlo Lettera
Riproduzione riservata

Preferenze privacy