shinystat spazio napoli calcio news Buon compleanno Edu, con la speranza che...

Buon compleanno Edu, con la speranza che…


Buon compleanno, Edu. Ventitre anni, per lui, festeggiati oggi con una speranza e un desiderio che non sono mica misteri: regalarsi una prestazione degna di un attaccante di talento e prospettiva a Stoccolma con l’Aik e, soprattutto, provare a invertire una tendenza che finora non ha prodotto risultati apprezzabili né per se stesso, né per il Napoli.

SALITA E DISCESA – E allora, che sia davvero un buon compleanno. Un giorno di preparazione a un altro da ricordare: l’Aik, in realtà, è l’unica squadra cui sono legati i soli ricordi piacevoli della sua esperienza napoletana. Una tripletta, bella e decisiva, nella partita d’andata: bum-bum-bum. Tre colpi sparati e festeggiati con grande gioia, salvo poi tornare a vagare in sordina sia in campionato, sia in Europa League. Fino alla mesta uscita dal campo con il Dnipro, sotto una pioggia di fischi nel momento cruciale della sfida. E senza neanche un ombrello.
IL CASO – Di certo non il massimo, per uno arrivato a gennaio con una serie di etichette prestigiose e ricche di auspici e responsabilità appiccicate dietro al cartellino da 12 milioni di euro versati all’Universidad de Chile: l’astro nascente del calcio cileno; il nuovo Sanchez; l’erede di Lavezzi; il vice Pallone d’oro sudamericano alle spalle di Neymar. Che abbia qualità importanti, e soprattutto talento, è cosa detta e sottolineata da chiunque lo abbia visto e lo continui a seguire in allenamento quotidianamente, ed è proprio questo l’aspetto che lascia perplessi. Che induce a pensare che Eduardo detto Edu sia al centro di uno strano caso: cos’è che lo limita, che lo paralizza e gli impedisce di esplodere anche a Napoli? Tra l’altro da quando è iniziata la sua avventura azzurra, neanche con la Nazionale le cose sono più andate granché bene. Un freno, un problema di carattere ambientale e psicologico, verrebbe da dire.
I NUMERI – Del resto, finora è stato scarso anche l’impiego, l’utilizzo dell’attaccante di Renca: 24 presenze tra campionato e coppe sin da quando ha messo piede in Italia. Una in più dei suoi
anni di età: troppo poco per un giovane che avrebbe dovuto spaccare il mondo. Come i gol: 3, e tutti nella partita d’andata con l’Aik al San Paolo. Poi, nada mas. Nulla più: mai, neanche prima nelle amichevoli del precampionato che, quasi come un presagio, indussero Mazzarri a chiedere l’acquisto di un attaccante più pronto per le esigenze della squadra.«Vedremo alla fine della preparazione, magari uno tra Vargas e Insigne potrebbe andare in prestito a fare esperienza»,disse il tecnico nel corso di una conferenza stampa. Uno tra Vargas e Insigne: ovvero Edu, considerando che il Bimbo d’oro fu apprezzato sin dal primo giorno di ritiro e immediatamente inserito nella lista dei tredici, cosiddetti, titolarissimi. Nonostante una serie di offerte, con Torino e soprattutto Genoa a incalzare, il Napoli però decise – legittimamente . di difendere l’investimento e insistere.
OPPORTUNITA’ – Risultati? Beh, l’aereo non è mai decollato. O, per meglio dire, finora non ha spiccato il volo secondo le attese. E allora? Tra un’esclusione dopo l’altra, la tripletta all’Aik e gli appena 109 minuti collezionati quest’anno in serie A in 7 presenze (spezzoni di gara), la girandola del suo mercato ha ricominciato a girare con un bel po’ di anticipo rispetto a gennaio: dall’Italia (Torino, Bologna e ancora a Genova) al Sudamerica (San Paolo e River Plate), il nome di Edu è rimbalzato e ha girato. Tra smentite di sorta e qualche conferma. Di certo, è un giocatore da rilanciare e un patrimonio da difendere fino all’ultimo istante utile. Giovedì farà coppia con Cavani, Edi con Edu, e considerando lo spessore non proprio eccelso degli avversari svedesi, l’occasione appare più che ghiotta. Dovrò sfruttarla, il neo ventitreenne. Ci dovrà provare, quantomeno. Lo deve a se stesso e a chi continua a credere in lui.
Fonte: Corriere dello Sport

ULTIME NOTIZIE

CHI SIAMO

Spazio Napoli è un giornale online in cui troverai: news Napoli, calciomercato Napoli, biglietti Napoli, foto Napoli, video Napoli, Primavera Napoli.

NUOVEVOCI

Appendice sportiva della testata giornalistica “Nuovevoci” – Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore editoriale “SpazioNapoli.it”: Antonio Manzo

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da SSC Napoli Calcio

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl