shinystat spazio napoli calcio news Pandev, contro l'Aik Solna per riprendersi il Napoli

Pandev, contro l’Aik Solna per riprendersi il Napoli


Il grande assente. Tribuna, per lui. Tribuna, da tifoso. Mai qualunque, per carità, perché è pur sempre di Goran Pandev che stiamo parlando, ma il vuoto c’è e resta. Maledetta caviglia, allora, che l’ha messo fuori causa da una partita che, un tipo come il macedone, non avrebbe mai voluto saltare: appuntamento importante, gran galà notturno al San Paolo, e poi il derby personale per uno che ha avuto l’Inter sulla pelle e il Milan come cugino da battere, a ogni costo, nei derby di un passato neanche lontano. Si rifarà, poco male. E anche presto, verrebbe da dire: nel mirino, ora, c’è la trasferta di Stoccolma in Europa League. Giovedì: il recupero è possibile.

LA RESA – E allora, una notte da spettatore. Una notte a maledire la caviglia sinistra, che lo ha messo al tappeto a Genova, a Marassi con il Genoa, dopo una quarantina di minuti, e soprattutto ieri, con il Milan. Una partita che Pandev non avrebbe voluto perdere, e per la quale Mazzarri ha sperato per tutta la settimana di averlo quantomeno in panchina. E invece, niente: massaggi e terapie, per quanto importanti a migliorare, non hanno guarito del tutto un problema che il macedone s’è trascinato dietro per un po’, giocandoci sopra e stringendo anche i denti. Una resa che ha spianato la strada a Insigne e dettato i ritmi della nuova tabella di recupero.

OBIETTIVO – L’obiettivo, ovviamente, è quello di riavere Goran tirato a lucido per giovedì, a Stoccolma, quando al Rasunda Stadium andrà in scena la penultima, e probabilmente decisiva partita della fase a gruppi dell’Europa League con l’Aik Solna: in palio ci sono tre punti fondamentali per la qualificazione, per il passaggio al prossimo turno, e considerando che Pandev ha saltato la partita di ieri, non sembra peregrina l’idea di vederlo in campo dal primo minuto a fare legna per se stesso, per la sua condizione atletica e per il morale, e per la squadra. Una sfida importante per il destino internazionale del Napoli. Una di quelle serate che, con qualche magia e un po’ di buona lena, potrebbero cancellare la delusione di aver dovuto limitarsi alla tribuna con il Milan.

MOMENTO DELICATO – Di certo, il capitano e la leggenda della Nazionale macedone non sta vivendo un periodo positivo. Tutt’altro: dalla trasferta di Catania, da quello 0-0 in superiorità numerica per l’intera partita, strappato tra l’altro a fatica dagli irriconoscibili azzurri, l’attaccante che Mazzarri ha sempre definito “la base del nuovo progetto e del dopo Lavezzi” non s’è mai più espresso sui suoi livelli. Quelli del fuoriclasse, sia chiaro, perché il mancino di Strumica è davvero un campione. Un genio sregolato, come tutti i funamboli, che all’improvviso ha cominciato a suonare ritmi più lenti, di quelli potenziali. Due gol per lui in campionato, con il Parma e l’Udinese – uno straordinario colpo da biliardo che valse tre punti – e un altro in Supercoppa, a Pechino, con il cucchiaio delizioso e irriverente a Buffon. Poi, stop. Inutile girarci intorno: tra l’infortunio e il calo di rendimento, il momento è delicato.

LA SVOLTA – Pandev, che in carriera ha vinto tutto di tutto, non è però un tipo arrendevole: è la sua storia che lo racconta. E tra l’altro per quelli come lui, gente di talento puro e vero, gente di emozioni e sensazioni, basta un clic per cambiare il corso delle cose. Non chiede di meglio il Napoli. Non aspettano altro Mazzarri e i compagni: Goran è stato incoronato leader sin dal primo giorno, e dunque è lecito attendersi la ripresa. La svolta. Senza Pandev sarà difficile, molto più difficile puntare ai piani più alti del campionato e dell’Europa. Sarà difficile sognare. Lo sa anche Goran.

Fonte: Corriere dello Sport

ULTIME NOTIZIE

CHI SIAMO

Spazio Napoli è un giornale online in cui troverai: news Napoli, calciomercato Napoli, biglietti Napoli, foto Napoli, video Napoli, Primavera Napoli.

NUOVEVOCI

Appendice sportiva della testata giornalistica “Nuovevoci” – Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore editoriale “SpazioNapoli.it”: Antonio Manzo

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da SSC Napoli Calcio

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl