shinystat spazio napoli calcio news Mondonico: "Il Napoli c'è. Ma occhio agli esterni di Ventura"

Mondonico: “Il Napoli c’è. Ma occhio agli esterni di Ventura”


Emiliano Mondonico, detto Mondo. Dalle stelle alle stalle, dal successo alla paura. Dal cancro, oramai sconfitto, ai salotti di commento della Rai. Il tecnico, ex allenatore del Torino e del Napoli, si è raccontato in un’intervista sulle pagine del Mattino. È limpido il suo pensiero, proprio come il suo calcio: semplice, genuino, essenziale. Tutti ricordano, l’anno passato, la sua vittoria al Meazza contro l’Inter, quando guidava l’ultima squadra in classifica. 1-0 e tutti a casa. Per lui, però, la situazione in casa azzurri non è assolutamente in crisi, ma non manca qualche problema particolare…

Mondo, iniziamo da stasera. Chi vince il derby d’Italia?

«A parte quelli che tifano per la Juve, penso che il resto della nazione si aggrappi al giovane Stramaccioni e al suo modo inedito di guidare i nerazzurri. Credo che finirà pari, però se fosse proprio l’Inter a violare il campo di Torino non mi stupirei».

Parla da ex granata, lo confessi?

«Premessa: se ci fosse stato a bordocampo Conte, la Juve avrebbe fatto un solo boccone dell’Inter. Io appartengo alla categoria di quelli che non credono che il lavoro del tecnico si esaurisca a pochi minuti dall’inizio della gara. Anzi, il lavoro più impegnativo si svolge in panchina e nel corso dei novanta minuti».

Superiamo la premessa.

«Stramaccioni è l’allenatore più innovatore che abbia la serie A. È uno che rompe il gioco dell’avversario, che lo neutralizza modificando il suo schieramento di volta in volta. E non lo fa per difendersi, ma per attaccare meglio. L’unico tecnico che non ha praticamente un modulo fisso».

Dunque stasera farà marcare Pirlo a uomo e a tutto campo?

«Ma è scontato. Come fece con Diamanti a Bologna: gli piazzò addosso Mudingayi e non lo fece respirare. Poi la domenica dopo è tornato al tridente. L’Inter gioca così, si adatta. Pure se davanti a sé ha la Sampdoria. Si dice che la sua sia una squadra ”femmina”. Una ”femmina” che comanda il gioco, però».

Il Napoli è fuori dai giochi per il titolo?

«Il secondo tempo di Bergamo lascia intendere che la squadra è viva, reagisce. Certo, la prima parte lascia perplessi: il gioco azzurro è rimasto troppo a lungo in balia di quello dell’Atalanta».

L’alibi c’è: l’assenza di Cavani?

«Ecco, lo sapevo. Questo è il limite del Napoli: non si può stare in ansia per le condizioni di un solo giocatore per così tanto tempo. Anche se si chiama Cavani».

Insomma, gli azzurri possono rientrare in gioco per lo scudetto?

«Sì. Ma il punto è un altro: la Juve vince pure se si stiracchia, il Napoli se non va al massimo e se non è al top non ci riesce. Questa è una differenza non da poco».

Meno male che domani il Napoli gioca in casa e arriva il Torino.

«Non sarà una gara così semplice. Gli esterni di Ventura sono ossi molto duri che costringeranno Dossena e Maggio a inseguirli».

Azzurri favoriti anche se non c’è Cavani?

«Beh, al San Paolo la musica cambia. I tifosi sono capaci di dare una iniezioni di energia unica in Italia. Però il Napoli il problema di non avere una prima punta di riserva ce l’ha. Eccome se ce l’ha».

Pandev proprio non si adatta?

«E come potrebbe? Fa una fatica bestiale. A Bergamo nel primo tempo ha sofferto. Poi quando Mazzarri ha cambiato, perché Mazzarri non è un integralista, anche lui ne ha tratto grossi benefici».

E allora, se non c’è il Matador?

«Il Torino si batte con la pazienza, ma attenzione: i granata sono in netta ripresa, con la Lazio hanno dato prova di essere sulla strada giusta dopo l’immeritata sconfitta col Cagliari».

Raffaele Nappi

ULTIME NOTIZIE

CHI SIAMO

Spazio Napoli è un giornale online in cui troverai: news Napoli, calciomercato Napoli, biglietti Napoli, foto Napoli, video Napoli, Primavera Napoli.

NUOVEVOCI

Appendice sportiva della testata giornalistica “Nuovevoci” – Aut. Tribunale di Torre Annunziata n. 3 del 10/02/2011

Direttore editoriale “SpazioNapoli.it”: Antonio Manzo

Direttore responsabile: Pasquale Giacometti

Iscrizione al Registro degli Operatori per la Comunicazione n. 22640, autorizzazione della Lega Serie A all’esercizio della cronaca audio/video.

Testata non ufficiale e non autorizzata da SSC Napoli Calcio

Contatti: ufficiostampa@nuovevoci.it

Copyright © 2015 Cierre Media Srl