shinystat spazio napoli calcio news Incredibile ma vero: alla Lega si tifa Napoli!

Incredibile ma vero: alla Lega si tifa Napoli!


Non è astio, non è razzismo quello delle curve. Lo sa perché urlano tutte quelle cose sul Vesuvio e sul colera? Perché gli atalantini hanno paura del Napoli che è uno squadrone… E allora tutto questo fa scattare dei cori che non sono altro che degli sfottò, delle prese in giro… ma di razzismo vero e proprio non ce ne è più da tempo da queste parti. E penso che non ci sia neppure da preoccuparsi: diverso è quel servizio della Rai di Torino. Inaccettabile sentire certe frasi pronunciate da un giornalista della tv pubblica”. Proprio dalla Lega arrivano lezioni di convivenza. E’ lui che parla, il deputato Nunziante Consiglio, fedelissimo al partito di Bossi, ma sono circa 40 anni che non perde una partita del Napoli.

“Sono campano d’origine, di Montoro Inferiore, il mio babbo faceva il tifo per il Napoli e ha trasferito a me questa passione. E io ho fatto lo stesso con mio figlio Andrea che ha 10 anni e va pazzo per Cavani. Ma solo dopo che è partito il Pocho”. Come si deduce dalle sue parole, riferendosi ai   nordisti, non si tratterebbe quindi di gente razzista e pericolosa.

Ma conosco questa gente, è gente buona non violenta. E le loro sono parole coreografiche, ma mica davvero crede che siano razzisti sul serio? Bisogna indignarsi sul serio per altro, come per gli insulti alla memoria di Morosini. Quei cori sono una vergogna autentica”. Avrà anche ragione, fatto sta che se non si è trattato di razzismo poco ci è mancato. “Io ricordo lo scorso anno, lasciavo lo stadio sull’1-0 convinto di aver perso e tra gli sfottò dei tifosi. Al 92’ fece gol Cavani. Sulle curva piombò il silenzio, nulla di più bello”. Forse questo sarà un caso raro, ma chi tifa Napoli non si ferma davanti a nulla, nemmeno se si sta al nord. Come dimostrano infatti le parole del leghista “Se vinciamo lo scudetto non mi ferma nessuno a Bergamo».

Fonte: Il Mattino