shinystat spazio napoli calcio news Primavera Tim Cup, le pagelle di Napoli - Catania

Primavera Tim Cup, le pagelle di Napoli – Catania


Queste le pagelle di SpazioNapoli.it relative al match di andata di Primavera Tim Cup tra Napoli e Catania:

CONTINI 6 – Rischia di compromettere il match nei primi minuti con un’uscita avventata al limite dell’area, si riscatta ad inizio ripresa con un intervento di pura istinto su un tap-in etneo a due passi dalla porta.

GUARDIGLIO 6 – Spinge il molto il laterale classe ’96. Tanta quantità e qualità, anche se in un paio di occasioni si fa trovare impreparato in fase difensiva permettendo ai veloci esterni siciliani di scendere lungo la sua corsia di competenza.

CELIENTO 6 – Ordinaria amministrazione per lui, sarà che il Catania si rende raramente pericoloso.

SAVARISE 6.5 – Ottima prova del centrale azzurro, che dopo l’uscita di Tutino e l’ingresso di Lasicki compie un ottima prestazione anche da laterale sinistro.

NICOLAO 7 – Non è più una sorpresa. Difende alla grande, attacca ancora meglio. I suoi cross sono quasi tutti di una precisione rara. Saurini ha talmente tanta fiducia nei suoi mezzi che a 15 minuti dalla fine lo sposta come terzo d’attacco. Mazzarri, quando ce lo fai un pensierino?

PALMIERO 7 – Classe ’96 e l’esperienza e la tranquillità di un veterano. Questo ragazzo sa far tutto: morde le caviglie, recupera palla, viene a prendersi il pallone ed imposta l’azione con lanci millimetrici.

GAETANO 6 – Prova leggermente opaca per il 10 azzurro, che non si mette particolarmente in mostra. Suo però l’assist del 2-0 a Tutino. (PALMA 6 – Tanta grinta, recupera palloni importanti ma poco preciso in fase d’impostazione. Più volte richiamato alla calma da Saurini, che a fine partita lo trattiene anche per un paio di minuti, probabilmente per spiegargli cosa non è andato. Da apprezzare comunque la voglia e la grinta).

ROMANO 6.5 – Saurini può contare su un centrocampista in più: ottima la prova di Romano, pericoloso anche in fase offensiva in un paio di occasioni. Viene espulso per una clamorosa svista arbitrale a pochi minuti dalla fine, ma ciò non macchia la prestazione.

TUTINO 7 – Tra i migliori, se non il migliore. La palla non gli sfugge mai dai piedi, corre e lotta come un leone. Suo il sigillo del 2-0, abile a scattare sul filo del fuorigioco e trafiggere il portiere ospite. (Lasicky S.V.)

SCIELZO 6 – Tanta buona volontà per l’attaccante centrale azzurro, ma poca precisione sotto porta.

DEL BONO 6.5 – Così come Scielzo, mette tantissima buona volontà e soprattutto molte azioni portano la sua firma. Sblocca la partita con un gol bellissimo, stop a seguire e tiro a volo! (INSIGNE 6.5 – Di un altro pianeta e si vede: ad un solo minuti dal suo ingresso, due conclusioni pericolose verso la porta. Si fa sempre trovare libero dai compagni, mette costantemente in apprensione la difesa etnea).

Preferenze privacy