shinystat spazio napoli calcio news Mazzarri: "Ricordiamoci che siamo il Napoli"

Mazzarri: “Ricordiamoci che siamo il Napoli”


Il Tecnico del Napoli Walter Mazzarri in vista della sfida contro il Dnipro invoca il sorgere di grinta e orgoglio nei suoi uomini a seguito della sconfitta di Torino subita dalla Juventus.
Mazzarri senza timore ricorda a tutto l’ambiente che Napoli è una piazza e una società importante e che quello che è stato fatto fino ad ora deve rendere pieni di orgoglio e di fiducia nei proprio mezzi sempre, soprattutto in Europa: “Ricordiamoci che siamo il Napoli e che dobbiamo andare a testa alta anche in Europa”.

Come è ormai noto il Napoli effettuerà il solito ampio turnover in Europa per far rifiatare i titolarissimi e dare spazio a visibilità alle seconde linee ed in particolare ai giovani di talento come Insigne, El Kaddouri, Vargas e Fernandez: “Qualcuno resterà qui per prepararsi perbene per la partita con il Chievo Verona, inutile che si sottoponga ad un viaggio stressante”.
Chi è non partirà per l’Ucraina è sicuramente Hamsik, ancora squalificato, e anche Maggio e Campagnaro apparsi, soprattutto il primo, bisognosi di riposo nella partita contro la Juventus, avendo anche preso parte di recente agli impegni con le reciproche nazionali.

L’allenatore del Napoli non fa drammi e non mostra eccessive preoccupazioni su presunte ripercussioni psicologiche che potrebbe aver il gruppo a seguito del 2 – 0 subito dalla Juventus. Mazzarri infatti ricorda a tutti i meriti e le capacità, anche nelle passate stagioni, di sapersi rialzare quasi sempre dopo una sconfitta da parte dei suoi uomini, cosa che lo ha sempre reso sicuro dei suoi: “Merito di questi ragazzi che hanno valori morali altissimi. Sono orgoglioso di loro e sicuro che reagiranno sempre”.

L’ultima battuta è per tutti quelli che dopo la sconfitta dello Juventus Stadium hanno criticato le ambizioni azzurre e la concreta possibilità che sia il Napoli l’unica e  reale alternativa alla Juventus per lo Scudetto: “Ridimensionati noi? Se ne accorgeranno”.

Fonte: Corriere dello Sport