Napoli – Catania, le pagelle della Primavera

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Queste le pagelle di SpazioNapoli.it relativamente al match del Campionato Primavera Tim, valevole per la settima giornata, tra Napoli e Catania.

CRISPINO 5.5 – Nonostante la sua porta rimanga inviolata, non essendo impegnato più di tanto dagli attacchi etnei, fa dormire sonni poco tranquilli quando viene chiamato in causa e deve adoperare i piedi. Nel secondo tempo una sua uscita a farfalle rischia di mettere a serio rischio il punteggio.

ALLEGRA 6.5 – Attentissimo nella fase difensiva, non lesina la spinta anche in quella offensiva: ma viene spesso ignorato dai compagni, nonostante le ampie praterie di cui disporrebbe. (dal 67′ Guardiglio 6 – Prosegue sulla scia del suo predecessore, tanta attenzione in fase difensiva ma meno spinta quando si tratta di attaccare)

LASICKI 6.5 – Ottimo il centrale polacco al debutto, sempre attento e sicuro di sè nonostante i timori iniziali. Le palle alte sono sempre sue, gigante!

SAVARISE 7 – Il migliore del reparto: attento, stilisticamente perfetto, sbaglia poco o nulla. Mette grande serenità a tutta la retroguardia ed un paio di recuperi, soprattutto nella ripresa, sono da applausi.

NICOLAO 6.5 – Così come Allegra, attento ad entrambe le fasi ma quando scende sulla corsia sinistra è imprendibile. Ha anche il tempo al 93′ di uno scatto bruciante che semina il panico sulla corsia sinistra etnea.

PALMIERO 7 – Si chiama Luca Palmiero, ma sembra Luca Cigarini. Tanta legna a centrocampo dove lotta e combatte, ma soprattutto piedi davvero importanti. Dispensa cambi di gioco da una parte all’altra con estrema tranquillità e con la precisione di un veterano. Regista con i fiocchi!

FORNITO 6 – Ordinaria amministrazione per il 10 azzurro nei 43 minuti in cui resta in campo. (dal 43′ Palma 6.5 – Entra e fa quel che meglio sa fare: mordere le caviglie, aggredire l’avversario, recuperare palla e far ripartire l’azione. Dai suoi piedi nascono anche alcune importanti trame di gioco)

EL KADDOURI 5.5 – C’è ancora da migliorare per questo ragazzo: spunti interessanti, un paio di giocate tecnicamente importanti. Ma molta inconsistenza e poca sostanza, appare quasi svogliato. Omar, ritrova la condizione e le motivazioni!

SCIELZO 5 – Il peggiore degli azzurri: tanto attaccamento al pallone, dimentica i compagni, e non gli riesce quasi nulla. Si presenta due volte in condizioni di far gol ma prima spara alle stelle e poi sui piedi del portiere del Catania (dall’88’ Barone S.V.)

NOVOTHNY 6.5 – Nonostante non arrivi il gol, pane quotidiano per un attaccante, si sbraccia, lotta, gioca molto per la squadra, fa salire l’azione ed accompagna la manovra. I suoi movimenti non sono mai fini a sè stessi, ma tutto quel che fa giova alla squadra. A volte egoista nel cercare l’assolo personale, ma è il tipico egoismo dell’attaccante.

INSIGNE 7.5 – Ancora una volta è lui l’uomo copertina di questo Napoli che viaggia a vele spiegate. Un gol, un altro gol procurato, giocate di alta classe e numeri da campione. Qualcosa di più?

all. SAURINI 7 – Non si dimostra solo in grado di costruire una squadra che sa giocare bene a calcio, ma dimostra di aver inculcato a questi ragazzi tanta organizzazione e disciplina.

 

 

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

CONOSCI SPAZIONAPOLI?

SpazioNapoli è parte della grande famiglia editoriale del Nuovevoci Network, insieme a Rompipallone.it, SpazioInter.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui canali social, il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Seguici su Facebook