shinystat spazio napoli calcio news Alemao: "Battere la Juve ha un sapore diverso. Tra Careca e Cavani scelgo..."

Alemao: “Battere la Juve ha un sapore diverso. Tra Careca e Cavani scelgo…”


Il baffo più amato dai napoletani. E non parliamo di birra. Ma dei migliori anni della storia azzurra. Ricardo Alemao, ex centrocampista brasiliano, incarna alla perfezione i ricordi di un Napoli bello e vincente. Interpellato da Radio Kiss Kiss, ha rilasciato alcune dichiarazioni sul match Juve-Napoli e sul suo passato con la maglia partenopea: “Mi capita spesso di seguire gli azzurri – spiega – migliorano partita dopo partita, questo è l’anno buono per puntare allo scudetto“.

Cavani è il giustiziere armato da Mazzarri, si sprecano i paragoni con il suo ex compagno Careca: “Sono epoche diverse ed è difficile fare un confronto – ritiene Alemao – Antonio era un campione assoluto, un calciatore completo. Il Matador non è ancora ai suoi livelli“.

Lo scontro con la Juve ha sempre rivestito un particolare fascino: “Batterla per i tifosi era un pallino fisso – ricorda – e pian piano ha provocato un piacere diverso anche in noi, avremmo sconfitto la squadra più ricca. La nostra rimonta in Coppa Uefa, il 3-0 al San Paolo, non lo dimenticherò mai. Una festa come quella del 15 marzo 1989 non credo di averla mai più rivissuta. Come resterà stampato nella mia memoria il successo in Supercoppa contro la Vecchia Signora e i miei due assist“.

I momenti di ebbrezza vissuti a Napoli sono tanti, la città resta nel suo cuore: “Pensare alla partita con il Lecce, appena tornato dopo i problemi con l’epatite, mi emoziona – afferma – come anche la gara finale contro la Lazio e la conquista dello scudetto”.