shinystat spazio napoli calcio news RILEGGI IL LIVE - Conferenza stampa di Mazzarri: "Non considero una sconfitta la gara contro la Juventus. Domani Fernandez al posto di Cannavaro"

RILEGGI IL LIVE – Conferenza stampa di Mazzarri: “Non considero una sconfitta la gara contro la Juventus. Domani Fernandez al posto di Cannavaro”


18.27: E’ termina la conferenza stampa di Walter Mazzarri.

Sovrapposizione sugli esterni soluzione per scardinare l’Udinese?: “Guidolin è bravo ad imbrigliare gli avversari non solo sugli esterni. L’Udinese è una grande squadra perchè ha Guidolin come allenatore”.

Ancora su Fernandez: “Sono felice di averlo visto triste sull’aereo. Ripeto, la sconfitta brucia e questo servirà per crescere”.

Sulla formazione titolare: “Deciderò domani, ma ormai avete capito chi farò giocare. Il recupero mentale e fisico dopo la gara di Eindhoven è più veloce per un giovane.  Ho specializzato Fernandez come sostituto di Cannavaro, inoltre nelle marcature di testa non ha difficoltà”.

Su Mesto: “Ha confermato che in futuro potrò contare su di lui. Ha giocato tutti i novanta minuti contro il Psv, queste gare servono per farmi capire su chi posso contare di più”.

Sul cambio modulo durante la gara: “Abbiamo qualcosa contro le difese a tre. Contro la Juventus in Supercoppa non la considero una sconfitta, in quanto nei novanta minuti avevamo pareggiato”.

Ancora sulla gara di Eindhoven e sulla delusione dei tifosi: “La squadra non aveva iniziato male, siamo crollati dopo il loro terzo goal. Sfido chiunque a giocare in Olanda, senza titolarissimi, contro un Psv che può concentrarsi sulle coppe visto che il campionato non è difficile come quello italiano. Voglio dire ai tifosi, con i quali ho un bel rapporto, di non soffermarsi sulla singola prestazione, visto che in Europa abbiamo sempre fatto ottimi risultati. Mi viene in mente l’Arsenal che, dopo aver instaurato un progetto giovanile, è andato a Milano a prenderne quattro. Incidenti di percorso possono succedere. Noi facciamo il massimo in base ai nostri parametri. Sono da tre anni qui, ormai mi conoscete”.

Sulla classifica: “Non dobbiamo pensare agli altri, dando il massimo siamo in grado di fare risultato con chiunque. Non dobbiamo ascoltare le voci che girano, siamo professionisti e dobbiamo curare soltanto noi stessi, dando anche il 110 %”.

Sul modulo: “Contro le squadre che giocano a cinque dietro, è sempre dura trovare la via del goal. L’Udinese al San Paolo può puntare su due risultati, noi siamo obbligati a vincere. In gare del genere troveremo sempre difficoltà e sarà complicato fare un gioco brillante. Dobbiamo però essere bravi a non andare a testa bassa in avanti, le partite durano 95 minuti”.

Scelte di formazione: “Uno tra Aronica e Fernandez sarà titolare, lo vedrete domani”.

Sul turnover adottato in Europa League: “Ho fatto lo stesso ragionamento di sempre, ma non posso prevedere il risultato finale. Nelle tre partite consecutive di campionato hanno giocato sempre gli stessi, facendoli giocare anche ad Eindhoven, avremmo poi pagato le conseguenze contro l’Udinese. Insieme alla società abbiamo fatto delle scelte e le porteremo avanti”.

Sulla sconfitta di Eindhoven: “A prescindere dal successo di Liverpool, Ero sicuro che l’Udinese sarebbe arrivata qui carica a mille, è una delle avversarie peggiori da affrontare in casa. Oggi ho visto una squadra motivata, con tanta voglia di fare. La sconfitta di Eindhoven brucia ancora ed è quello che voglio. Nella partitella di oggi ho visto l’atteggiamento giusto e sono convinto che, con questo spirito, faremo una grande stagione. Tuttavia, non so come andrà a finire da qui a maggio. L’Udinese è un avversario temibile, conosco Guidolin e so come è bravo nel preparare gare di questo tipo. Cercherà di annullare tutte le nostre fonti di gioco, ho detto questo ai miei ragazzi”.

18-04: Mister Mazzarri entra in sala.

17:55- Buonasera e benvenuti alla diretta testuale della conferenza stampa di Walter Mazzarri. Mancano pochi minuti all’ingresso del mister in sala stampa.