shinystat spazio napoli calcio news Napoli, una viaggio in Olanda per mantenere la vetta

Napoli, una viaggio in Olanda per mantenere la vetta


Giovedì  4 ottobre il Napoli affronterà il PSV Eindhoven, unica  avversaria di livello del girone F d’Europa League.  La compagine olandese è reduce di una pesante vittoria in campionato per 6-0 ai danni del Venlo, ed è l’autentica mattatrice dell’ Eredivise avendo collezionato 24 gol fatti in sole 7 partite. In Europa le statistiche cambiano drasticamente: dopo la folgorante qualificazione contro il giovane club Montenegrino dell’ FK Zeta (5-0 fuoricasa, 9-0 in casa per un complessivo di 14-0) nel turno preliminare, gli olandesi cadono al debutto nel girone uscendo sconfitti dallo stadio del Dnipro per 2-0.

La squadra di Advocaat è una vera e proprio fortezza in casa, in Europa non perde tra le mura amiche da 20 partite, con l’ultima sconfitta che risale addirittura alla stagione 2008/2009 in Champions League contro il Liverpool. Il Napoli invece deve scontrarsi con la maledizione del campo nemico poiché conta una sola vittoria in Europa fuori casa dal ritorno in A (Villarreal-Napoli 0-2 Ndr).

Mister Mazzarri, quindi, cerca di infrangere ancora il passato e riportare i numeri a favore del Napoli, e per farlo ripropone ancora una volta un ampio turn-over  lasciando spazio ai giovani Vargas ed Insigne,  mentre nella retroguardia largo ad Aronica e Fernandez al fianco di capitan Cannavaro (che salterà la partita con l’Udinese in campionato per squalifica); le fasce saranno occupate da Mesto e Dossena, ed al centro agiranno Dzemaili, Behrami e Donadel. Di fronte ci si ritroverà una vecchia conoscenza del campionato italiano come Van Bommel che agirà nel cerchio di centrocampo supportando la sua squadra ed il suo miglior attaccante, una vecchio pallino di mercato del Napoli, Tim Matavz. Il pacchetto arretrato partenopeo dovrà prestare grande attenzione anche al gioiellino Toivonen, inseguito da diversi club prestigiosi.

Il PSV lotterà per riscattare il passo falso della prima giornata, ma davanti a sé troverà un Napoli pronto a confermarsi in vetta beneficiando di un altro tabù sfatato. Una prassi in piena regola per la truppa diretta dal tecnico di San Vincenzo.

 

Stefano Colasurdo